Crisi: Epifani, detrazioni solo a chi rinnova o fa contratti

Ridurre tasse su spese lavoratori, salvare 60.000 precari P.A.

(ANSA) - ROMA, 25 GIU -Per la Cgil i Bonus occupazione vanno a chi rinnova contratti,per regolarizzare 60000 precari nella PA,detrazioni a dipendenti e pensionati.Queste le misure anticrisi lanciate dal leader Cgil intervenuto a un convegno organizzato dal sindacato dei tessili Filtea.''Da tempo - ha detto - chiediamo una riduzione di tasse su salari e pensioni e poiche' occorre sostenere i consumi si puo' pensare ad una detrazione spese per lavoratori e pensionati. Riduzioni legate al mantenimento dei consumi''. Epifani e' intervenuto anche sulla detassazione degli utili reinvestiti che dovrebbe essere contenuta nella manovra del Governo all'esame domani del Consiglio dei ministri. ''Verificheremo la detassazione - ha detto - puo' essere anche utile pero' esclude quelle imprese che non fanno utili''. Il bonus occupazione va dato innanzitutto ad aziende che rinnovano i contratti a tempo magari determinato per Epifani, che sulla misura dice:''non va bene se il bonus occupazione serve solo ad evitare la cig. Prima andrebbe dato a chi rinnova i contratti a tempo''. Infine i precari. Il segretario della Cgil evidenzia che ''se rispondesse al vero la notizia che il decreto licenziato domani dal governo conterra' una norma per cui la stabilizzazione dei precari della P.A. sara' possibile solo con concorsi, e' certo il loro licenziamento. E sono 60.000''.(ANSA).