Crisi: Insee, la Francia fuori a fine 2009

Da 2010 pil sara' positivo ma peseranno tagli 700mila lavoratori

(ANSA) - ROMA, 19 GIU -Per l'istituto di statistica francese il paese potrebbe uscire dalla crisi entro il 2009 dopo le contrazioni di secondo e terzo trimestre.Dall'inizio del 2010 in poi, informa l'Insee, il prodotto interno lordo dovrebbe riprendere il segno positivo diversamente da altre grandi economie europee. Le proiezioni per l'intero 2009 danno il Pil in calo del 3%, mai cosi' basso negli ultimi 60 anni. Lo stesso istituto fa sapere che e' previsto il taglio di 700mila posti di lavoro.