Crisi: Medvedev, appello per sicurezza alimentare

Presidente russo a forum Pietroburgo: uniti come contro nazismo

(ANSA) - SAN PIETROBURGO, 6 GIU - Appello del presidente russo Medvedev a potenziare il settore agricolo e garantire la sicurezza alimentare sul pianeta. Si e' concluso cosi' a San Pietroburgo il 13/mo Forum economico internazionale, segnato quest'anno pesantemente dagli effetti della crisi globale. La terza e ultima giornata di lavori e' stata dedicata per una parte alle prospettive di una Architettura finanziaria post-crisi e per l'altra al varo del primo Forum cerealicolo mondiale (World Grain Forum). Un'idea, quest'ultima, che il presidente Medvedev aveva lanciato all'ultimo summit del G8 svoltosi nel giugno 2008 a Hokkaido, in Giappone. 'La fame interessa oggi quasi un miliardo di persone, un sesto dell'intera popolazione del pianeta, mentre sono tanti quelli che accettano che un bambino muoia di fame ogni cinque secondi: cio' e' immorale', ha detto Medvedev che si e' detto a favore della ricerca di fonti non alimentari per l'energia. 'Lo sviluppo di fonti biologiche non deve essere causa di penuria crescente di cereali per i bisogni alimentari'', ha affermato il leader del Cremlino che si e' detto preoccupato per lo squilibrio tra domanda e offerta di cereali. La Russia, ha sottolineato, intende rafforzare la sua posizione sul mercato mondiale dei cereali, entrando in particolare sui mercati orientali, compresa Asia e paesi della Comunita' di stati indipendenti. (ANSA).