Crisi: Ocse, si attenuano le difficolta'

Superindice aprile +0,5 punti, Italia (+2,1%) guida rimbalzo G7

(ANSA) - PARIGI, 08 GIU - L'Ocse segnala 'un'attenuazione del ritmo di deterioramento' dell'economia in alcuni paesi industrializzati, tra cui l'Italia. L'economia italiana e' quella del G7 che vanta il piu' forte aumento del superindice, balzato ad aprile del 2,1 a 99,4 punti mentre per la zona Ocse la progressione e' dello 0,5 a 93,2 punti e per il G7 dello 0,4 a 92,4 punti.Italia, Francia, Canada e Regno Unito, sono i paesi in cui 'il punto piu' basso di crescita potrebbe essere gia' stato raggiunto'. 'Un segnale positivo sembra emergere anche in Germania, Giappone e Usa' precisa l'Ocse sottolineando che 'e' ancora troppo presto per poter affermare se si tratta di un'inversione di tendenza temporanea o durevole. Il superindice, strumento messo a punto per anticipare eventuali inversioni del ciclo economico, segnala pero' che i valori restano inferiori di 8,3 punti rispetto a un anno prima per la zona Ocse, del 9,2 punti per il G7 e dello 0,6 per l'Italia. Le prospettive del ciclo, precisa, e' di 'possibile stasi' sia per la zona Ocse che per l'Italia mentre per il G7 e' di rallentamento. Ad aprile, dopo l'Italia, il paese del G7 che ha registrato il piu' forte aumento del superindice e' la Francia, seguita dal Regno Unito, Canada, Usa, Giappone e Germania. (ANSA)