The Walt Disney Company ha sfiorato un crollo del 5% in after market (la seduta di mercoledì si era già chiusa in calo dello 0,38% al Nyse), dopo che il colosso dell'entertainment di Burbank ha comunicato risultati per il quarto trimestre dell'esercizio 2021 peggiori rispetto alle stime e segnati da una crescita degli abbonati allo streaming di Disney+ di appena 2,1 milioni, contro i 12,4 milioni del precedente periodo e i 9,3 milioni del consensus di FactSet. Il totale sale così a 118 milioni, contro gli oltre 125 milioni attesi dagli analisti. I ricavi totali sono cresciuti da 14,71 a 18,53 miliardi nel trimestre, sotto però ai 18,8 miliardi del consensus di FactSet. Nei tre mesi Disney ha segnato 160 milioni di dollari di profitti netti, pari a 9 centesimi per azione, contro i 710 milioni, e 39 centesimi, di rosso di un anno prima. Su base rettificata l'eps si è attestato a 37 centesimi, decisamente sotto ai 52 centesimi attesi dal mercato.

(RR - www.ftaonline.com)