Pearson ha chiuso con un crollo del 5,93% mercoledì a Londra (peggiore performance di un Ftse 100 in rialzo dello 0,55%), dopo che Apollo Global Management ha dichiarato di non essere stato in grado di raggiungere un accordo con il board del gruppo editoriale britannico (che nel 2015 aveva ceduto Ft Group, sostanzialmente le attività non legate al settore educational a partire dallo storico quotidiano Financial Times, alla giapponese Nikkei) e quindi ha annunciato la rinuncia a presentare un'offerta. Pearson da parte sua ha comunicato di avere respinto una terza proposta di Apollo da complessivi 884,2 pence per azione, dopo averne rifiutate altre due in precedenza. Pearson ha chiuso la seduta a 739,20 pence.

(RR - www.ftaonline.com)