Danieli & C. (+3,15%) torna alla carica degli ostacoli a 24,50 circa, massimi di giugno. Chiusure di ottava oltre questo limite spianerebbero la strada al test dei massimi del 2014 a 26,94 euro, permettendo di riattivare la corsa partita la scorsa estate. Al contrario, sotto 23 euro il titolo tornerebbe a minacciare i supporti a 21,20, determinanti per scongiurare un affondo verso area 20.

(CC - www.ftaonline.com)