Il Consiglio di Amministrazione di Datalogic S.p.A. (Borsa Italiana S.p.A.: DAL), società quotata presso il Mercato Telematico Azionario – Segmento Star – organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. ("Datalogic") e leader mondiale nei settori dell'acquisizione automatica dei dati e dell'automazione industriale, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2021.

? Crescita record dei Ricavi del secondo trimestre a €156,6 milioni, +46,0% a cambi costanti;

? Ricavi del primo semestre a €292,0 milioni, +31,2% a cambi costanti;

? Adjusted EBITDA del primo semestre a €46,8 milioni con Adjusted EBITDA margin al 16,0% in raddoppio rispetto al primo semestre 2020; secondo trimestre a €25,2 milioni e 16,1% di Adjusted Ebitda margin;
? Risultato netto del semestre a 23,5 milioni di Euro;
? Indebitamento Finanziario Netto pari a 18,2 milioni di Euro; Posizione Finanziaria netta positiva a €16,8 milioni escludendo l'acquisizione di MD.

L'Amministratore Delegato del Gruppo Datalogic, Valentina Volta, ha così commentato: "La performance eccezionale registrata nel secondo trimestre, +46% a cambi costanti rispetto all'anno precedente, ci ha permesso di chiudere il semestre con un fatturato in crescita di oltre il 30% al netto dell'effetto cambi. Tutte le geografie hanno riportato una crescita a doppia cifra, con il settore T&L e i Mobile Computer che sono cresciuti di oltre il 50%, un risultato ancora più eccezionale considerato lo shortage di componenti che sta impattando il nostro settore. Sul fronte della marginalità il nostro EBITDA margin si è attestato al 16% nonostante la crescita dei costi dei materiali e della logistica, grazie al contenimento dei costi operativi che sono rimasti in linea con il primo semestre 2020. Gli investimenti in R&D sono rimasti consistenti con un incidenza sul fatturato del 10%, permettendo al Gruppo di continuare il proprio piano di innovazione e sviluppo nuovi prodotti. Salvo inasprimenti dell'emergenza sanitaria e dello shortage, con un Backlog e un trend degli ordini record rimaniamo confidenti nella crescita del fatturato a doppia cifra per l'anno in corso. Shortage e conseguenti aumenti inflattivi saranno determinanti anche nel miglioramento della redditività dell'anno attesa ad oggi tra 2 e 3 punti rispetto al 2020. Nel primo semestre abbiamo completato anche l'acquisizione di MD Microdetectors, costituendo così il maggior polo della sensoristica italiana. Anche in questa fase di ripresa, la sicurezza dei nostri dipendenti, partners e clienti rimane la nostra massima priorità.

(RV - www.ftaonline.com)