PRINCIPALI RISULTATI DEL 1° TRIMESTRE 2022.
- RICAVI: € 358 milioni, pari a +34,1% (+28,0% a tassi di cambio costanti) rispetto a quanto registrato nel 1° trimestre 2021.
- I ricavi di immunodiagnostica ex-COVID sono cresciuti del 10,1% (+6,6% a tassi di cambio costanti), guidati prevalentemente dall'ottimo andamento dei test CLIA al netto della Vitamina D (+13% circa a tassi di cambio costanti), che hanno più che compensato l'attesa decrescita della Vitamina D (circa 6% a tassi di cambio costanti) e dei test ELISA.
- I ricavi di diagnostica molecolare ex-COVID hanno registrato una crescita del 137,6% (+123,5% a tassi di cambio costanti), guidata prevalentemente dall'inclusione del business Luminex all'interno del perimetro di consolidamento.
- I ricavi licensed technologies sono stati pari a € 55 milioni; si segnala l'ottima performance delle vendite di strumenti e consumabili relativi alla tecnologia xMAP®.
- Le vendite dei test sierologici e molecolari per il COVID, pari a € 97 milioni, sono diminuite del 5,2% (-9,8% a tassi di cambio costanti) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si segnala che il contributo complessivo di Luminex ai ricavi di Gruppo del 1° trimestre è stato pari a € 97 milioni.
- EBITDA1 ADJUSTED2 : € 150 milioni, +15,5% (+10,4% a tassi di cambio costanti) rispetto a quanto registrato nel 1° trimestre 2021.
- Incidenza sui ricavi del 41,9% (41,9% a tassi di cambio costanti). La crescita rispetto allo scorso anno è conseguenza dell'aumento del fatturato, mentre la riduzione della marginalità (48,6% nel 1° trimestre 2021) è dovuta principalmente all'inclusione di Luminex nel perimetro di consolidamento.
- L'EBITDA1 è pari a € 147 milioni, +24,2% (+18,8% a tassi di cambio costanti) rispetto a quanto registrato nello stesso periodo dell'esercizio precedente, con un'incidenza sui ricavi del 41,0% (44,2% nel 1° trimestre 2021).
- EBIT ADJUSTED2 : € 126 milioni, +9,7% rispetto a quanto registrato nello stesso periodo dell'esercizio precedente.
- Incidenza sui ricavi del 35,3% (43,1% nel 1° trimestre 2021).
- L'EBIT è pari a € 114 milioni, +10,0%. Incidenza sui ricavi del 31,8% (38,7% nel 1° trimestre 2021). - UTILE NETTO ADJUSTED2 : € 96 milioni, +10,6% rispetto a quanto registrato nello stesso periodo dell'esercizio precedente.
- Incidenza sui ricavi del 27,0% (32,7% nel 1° trimestre 2021).
- L'UTILE NETTO è pari a € 82 milioni, +5,2%.
- Incidenza sui ricavi del 23,0% (29,3% nel 1° trimestre 2021).
- INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO: -€ 860 milioni (-€ 986 milioni al 31 dicembre 2021). La variazione, pari a +€ 126 milioni, è principalmente dovuta alla generazione di cassa operativa nel corso del 1° trimestre 2022.
- FREE CASH FLOW3 : € 116 milioni al 31 marzo 2022 (€ 80 milioni nel 1° trimestre 2021). La variazione è conseguenza del risultato operativo del 1° trimestre 2022 e del positivo contributo derivante dall'inclusione di Luminex nel perimetro di consolidamento.

NUOVA GUIDANCE ESERCIZIO 2022 A TASSI DI CAMBIO COSTANTI:
DiaSorin rivede al rialzo la propria guidance per l'esercizio 2022 sia a livello di ricavi che di marginalità, a seguito di un miglior andamento delle vendite dei test COVID dovuto alla variante Omicron.
? RICAVI: andamento compreso tra -2% e +1% rispetto a quanto registrato nell'esercizio 2021, di cui ricavi relativi ai prodotti COVID per circa € 150-180 milioni e ricavi ex-COVID in crescita di circa il 24%.
? EBITDA1 ADJUSTED2 MARGIN4 compreso tra il 35% ed il 37%

IMPATTO DELLA ATTUALE SITUAZIONE SOCIOPOLITICA:
la società non prevede materiali impatti negativi derivanti dal conflitto militare tra Ucraina e Russia, non essendo significativamente esposta in tali aree.


1 L'EBITDA è definito come il "risultato operativo", al lordo degli ammortamenti e svalutazioni delle attività immateriali e materiali ed è una misura utilizzata dalla Società per monitorare e valutare l'andamento operativo del Gruppo e non è definito come misura contabile negli IFRS e pertanto non deve essere considerato una misura alternativa per la valutazione dell'andamento del risultato operativo del Gruppo. Poiché la composizione dell'EBITDA non è regolamentata dai principi contabili di riferimento, il criterio di determinazione applicato dal Gruppo potrebbe non essere omogeneo con quello adottato da altri operatori e/o gruppi e pertanto potrebbe non essere comparabile.
2 Con riferimento agli indicatori Margine Lordo adjusted, EBITDA adjusted, EBIT adjusted e Utile Netto Adjusted, si rimanda alla tabella in calce alla presente Press Release (Tabelle 4 e 5).
3 Il Free cash flow equivale al flusso di cassa netto generato dalle attività operative comprensivo degli utilizzi per investimenti e prima del pagamento degli interessi e delle acquisizioni di società e rami d'azienda.
4 Rapporto tra EBITDA e Ricavi.

(RV - www.ftaonline.com)