Digital Value (+1,6%) si muove all'interno di uno stretto canale ribassista disegnato dai massimi di inizio settembre, i cui riferimenti sono attualmente a 87,9 e 94,5 euro. Oltre quest'ultimo limite sarebbe possibile un ritorno sui record estivi a 97,4 euro e verrebbero gettate le basi per la realizzazione di un ulteriore segmento rialzista verso obiettivi a 100 e 110 euro. Sotto 87,9 euro e alla violazione della media esponenziale a 50 sedute, attualmente a 86,8 euro, le attese di rialzo andrebbero rinviate e si aprirebbero spazi di discesa verso target negativi a 82 euro e più sotto a 70 circa, ultimo appiglio per scongiurare un ulteriore avvitamento al ribasso.

(CC - www.ftaonline.com)