Digital360, PMI innovativa quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, ("D360" o "Società"), comunica che i primi dati che emergono dalla consuntivazione dei risultati consolidati relativi al primo semestre 2021 mostrano un andamento molto positivo e un'importante crescita organica.

I ricavi totali del Gruppo raggiungono nel semestre un valore prossimo ai 16,2 milioni di euro, con una crescita di circa il 28% rispetto al primo semestre 2020, quando valevano 12,7 milioni di euro. Tale crescita è ancora più rilevante se letta alla luce del fatto che un'importante e storica linea di business del Gruppo, quella relativa all'organizzazione degli eventi in presenza, non ha ancora potuto contare sulla ripresa delle attività, a causa delle restrizioni legate all'emergenza sanitaria.

L'incremento avviene a sostanziale parità di perimetro di consolidamento, poiché ancora poco significativa (pari a 0,2 milioni di euro) è stata l'incidenza sui ricavi del semestre di Innovation Post, società acquisita ad inizio anno, mentre le società ServicePro e IQ Consulting, di cui sono state acquisite le quote di minoranza nel mese di maggio 2021, erano già integralmente consolidate e l'effetto positivo dell'acquisizione sarà visibile in particolare su utili e patrimonio netto del Gruppo.

Alla base di questa crescita importante vi è anche il significativo incremento dei ricavi ricorsivi annui ad abbonamento (Annual Recurrent Revenue) dei servizi denominati "Digital-As-A-Service", che ammontano al 30 giugno 2021 a circa 7,7 milioni di euro, con una crescita di circa il 50% rispetto ai 5,1 milioni del primo semestre 2020. L'incremento avviene sia nel numero di clienti, che dai 172 dello scorso semestre raggiungono i 234 di quello appena concluso, che nel valore medio unitario complessivo.

Dai dati preconsuntivi emerge una crescita dell'EBITDA più che proporzionale rispetto a quella dei ricavi: con circa 3,7 milioni di euro, supera di circa il 32% quello contabilizzato nel primo semestre del 2020, quando valeva 2,8 milioni di euro. L'EBITDA Margin sale dal 22% a circa il 23%.

"Il primo semestre dell'anno è stato per noi molto positivo, sancendo l'irreversibilità di alcuni trend molto favorevoli emersi l'anno scorso." - dichiara Andrea Rangone, Presidente di DIGITAL360 - "L'accelerazione del mercato digitale indotta inequivocabilmente dall'emergenza sanitaria e la recente approvazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che stanzia moltissime risorse finanziarie per la trasformazione digitale di imprese e pubbliche amministrazioni (oltre 50 miliardi di euro), stanno creando molteplici opportunità di crescita, che pensiamo di poter sfruttare bene, grazie ad una gamma di servizi innovativi particolarmente richiesti dal mercato oggi, al nostro posizionamento competitivo distintivo ed agli asset strategici sviluppati negli ultimi anni".

(GD - www.ftaonline.com)