Jamie Dimon resterà chairman di Jp Morgan Chase & Co. anche dopo il suo ritiro dalla carica di chief executive. Passo che, comunque, non è ancora stato preso in considerazione. Il colosso di Wall Street, riporta Reuters, ha dichiarato che una significativa maggioranza dei suoi azionisti con cui si è confrontato ha "espresso sostegno a una politica che consentirebbe al nostro attuale chief executive di ricoprire il ruolo di chairman non esecutivo alla prossima transizione di leadership". Dimon era stato nominato chief executive di Jp Morgan il 31 dicembre 2005 (un anno dopo aveva ricevuto anche gli incarichi di chairman e president) ed è l'unico dei leader dei giganti bancari di Wall Street a essere sopravvissuto alla crisi dei mutui subprime. Jp Morgan aveva chiuso in rialzo dello 0,46% lunedì al Nyse.

(RR - www.ftaonline.com)