*AS Roma (+11,2% 0,3560 euro) estende il rally di ieri, *quando il titolo aveva chiuso a +21%, e tocca i massimi da fine novembre. Le azioni del club giallorosso sono scattate in avanti dopo le 15 in scia alla notizia del contratto triennale con José Mourinho. L'allenatore portoghese esonerato dal Tottenham appena 15 giorni fa guiderà la squadra a partire dal 1° luglio. Si tratta di un colpo a sorpresa della proprietà Friedkin: i rumor di mercato davano con probabile nuovo tecnico Maurizio Sarri.

  • Mourinho sarà chiamato a risollevare le sorti di un team che ha fallito tutti gli obiettivi stagionali *(qualificazione in Champions, Europa League e Coppa Italia) e rischia anche di perdere il settimo posto nella classifica di Serie A, l'ultimo che attualmente garantisce l'accesso alla Europa Conference League, la nuova competizione europea al debutto nella prossima stagione.

L'analisi del grafico di AS Roma mette in evidenza il movimento laterale in essere da fine gennaio, situazione di stallo interrotta con il balzo di ieri. Una stabilizzazione sopra 0,3250-0,3350 euro creerebbe le premesse per il ritorno sul massimo di novembre a 0,4165. Una vittoria su questo ultimo riferimento e sulla resistenza dinamica ora in transito per 0,4350 circa lancerebbe il titolo verso 0,5940 (massimo di agosto 2020) e 0,72 (massimo di gennaio 2020). Discese sotto 0,30 anticiperebbero invece un test della base del movimento laterale a 0,2550-0,2600, supporto decisivo in ottica di medio periodo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)