Electronic Arts va in altalena a Wall Street sull'uscita di Battlefield 2042, nuovo capitolo della fortunata serie di first-person shooter del colosso californiano dei videogiochi. Il titolo Electronic Arts ha chiuso infatti con un crollo del 5,73% giovedì al Nasdaq, dopo che Nme (New Musical Express, storica testata britannica) aveva riportato che il lancio di Battlefield 2042, originariamente previsto per il 22 ottobre, sarebbe slittato al 2022 (perdendo così il periodo delle festività natalizie, cruciale per il settore dei videogame). In after market Electronic Arts ha poi toccato un rally del 4% visto che la società ha fatto chiarezza sulle indiscrezioni stampa, ammettendo il ritardo nell'uscita ma spiegando che sarà inferiore a un mese. L'uscita del videogioco è infatti slittata solo al 19 novembre.

(RR - www.ftaonline.com)