Favorire la diffusione della mobilità elettrica installando punti di ricarica per fare il pieno di energia all'auto mentre si fa la spesa o durante lo shopping: è questo uno degli obiettivi che ha portato Federdistribuzione ed Enel, attraverso la nuova divisione globale dedicata alla mobilità elettrica, a siglare un protocollo d'intesa che apre a iniziative in chiave di transizione energetica.
«Attraverso l'accordo con Federdistribuzione puntiamo ad ampliare ulteriormente nei prossimi anni la nostra rete che conta più di 14mila punti di ricarica su tutto il territorio nazionale" dichiara Federico Caleno, Responsabile mobilità elettrica Italia "Si tratta di una partnership strategica che permetterà alle persone di sfruttare al massimo i benefici della mobilità elettrica ad esempio ricaricando il veicolo nei parcheggi di tutte le attività che fanno parte della rete di Federdistribuzione diffusi su tutto il territorio».
«Pensiamo che la mobilità sostenibile sarà davvero una realtà quando entrerà nella quotidianità delle persone. 60 milioni di clienti, nonché cittadini, che entrano ogni settimana nei nostri punti vendita potranno contare sempre più nella disponibilità di punti di ricarica, fondamentali per contribuire a questa grande transizione verso i veicoli elettrici. Grazie alla tecnologia di Enel e alla nostra rete di negozi, possiamo puntare alla creazione di una vera e propria dorsale di stazioni di ricarica lungo tutta la Penisola. Questo accordo risponde, inoltre, a una precisa esigenza di impegno condiviso nella transizione energetica, in linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: occorre dare forma concreta a progetti secondo le direttrici tracciate dal piano, che ha bisogno di diventare realtà», afferma Alberto Frausin, Presidente di Federdistribuzione.
Con una rete di 15.600 punti vendita e un'offerta di parcheggi auto che spazia da diverse centinaia fino ad arrivare a 3mila posti per le strutture di grandi dimensioni, le aziende associate a Federdistribuzione possono contare su un potenziale di oltre 500mila posteggi disponibili. Le stazioni di ricarica di Enel, grazie alle diverse potenze, permetteranno di creare una rete che soddisferà le esigenze di ciascun cliente e daranno un ulteriore impulso alla crescita dell'e-Mobility in tutto il Paese.
Enel è una multinazionale dell'energia e uno dei principali operatori integrati nei mercati globali dell'energia e delle rinnovabili, nonché uno dei principali operatori del gas nel mercato retail. È la più grande utility europea per EBITDA ordinario, ed è presente in oltre 30 paesi nel mondo, producendo energia con circa 89 GW di capacità installata. Enel distribuisce energia elettrica attraverso una rete di oltre 2,2 milioni di chilometri e con quasi 75 milioni di utenti finali è il primo operatore di rete a livello mondiale1. In occasione del Capital Markets Day 2021 e della presentazione del Piano Strategico 2022-2024 del Gruppo Enel è stata annunciata la creazione di una Business Line dedicata alla Mobilità elettrica per la gestione dei circa 245mila2 punti di ricarica pubblici e privati per veicoli elettrici disponibili in tutto il mondo1 e alla promozione e sviluppo di progetti e servizi per la diffusione dell'e-mobility nei Paesi in cui il Gruppo Enel opera.

1 Operatori di proprietà pubblica esclusi
2 Punti di ricarica pubblici e privati. Include punti di interoperabilità

Federdistribuzione, da oltre sessant'anni, riunisce e rappresenta le aziende della Distribuzione Moderna, alimentare e non alimentare, che operano con reti di negozi fisici e attraverso i nuovi canali digitali. Le imprese associate a Federdistribuzione realizzano un giro d'affari di 67 miliardi di euro (di cui 9,6 miliardi di euro in franchising), con una quota pari al 50% del totale fatturato della Distribuzione Moderna; hanno una rete distributiva di oltre 15.600 punti vendita (di cui 6.000 in franchising), danno occupazione a più di 220.000 addetti e rappresentano il 30% del valore dei consumi commercializzabili. Federdistribuzione è operativa a livello locale, nazionale ed europeo con attività mirate a creare le migliori condizioni per favorire la crescita delle aziende e per contribuire allo sviluppo economico del Paese.

(RV - www.ftaonline.com)