Enertronica Santerno S.p.A. ("Enertronica Santerno" o "Società"), società quotata al mercato AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. ("AIM Italia"), comunica il rinnovo da parte di uno dei maggiori player operanti nel settore delle rinnovabili sud africane, del contratto di manutenzione delle apparecchiature e dei componenti forniti da Enertronica Santerno. Il contratto, relativo ad un impianto fotovoltaico da 80,65 MW localizzato nella regione di Northern Cape (South Africa), ha un valore complessivo di circa 1,2 milioni di euro (pro quota annuale circa 0,24 mln di euro). Il Gruppo Enertronica, con la sottoscrizione del contratto sopra citato, incrementa di una unità gli impianti gestiti in manutenzione nella repubblica sudafricana, raggiungendo un totale di cinque impianti per una potenza complessiva di 391 MW. Il rinnovo della partnership commerciale in South Africa sottolinea l'impegno di Enertronica Santerno ad investire nel Paese, puntando anche sulle risorse umane locali, con la finalità di cogliere l'enorme potenziale di sviluppo che la produzione di energia da fonte solare presenta in tale zona. Di fatti, secondo anche quanto emerge dall'Intersolar Solarize Africa Market Report 2020 (che analizza la situazione del mercato in 16 nazioni africane), l'Africa offre un potenziale per il fotovoltaico, finora sfruttato pochissimo. L'elettrificazione e le energie rinnovabili sono una delle priorità nell'agenda politica di molti paesi africani. Tuttavia, i tassi di installazione effettivi sono rimasti bassi: con circa 6,6 GW, alla fine del 2019 il continente africano rappresentava circa l'uno per cento della potenza fotovoltaica installata in tutto il mondo. Il rapporto mostra quattro possibili scenari per lo sviluppo futuro:
1. gli scenari "Policy driven" e "Business as usual" si basano sugli attuali obiettivi di espansione dei vari paesi e prevedono una potenza cumulativa di circa 70 GW per il fotovoltaico nel 2030;
2. lo scenario "Solarize Africa Accelerated" può essere considerato come il più probabile: si ipotizza che il fotovoltaico in Africa si svilupperà in modo simile ad altre parti del mondo, con 170 GW di potenza installata entro il 2030;
3. il quarto scenario, "Solarize Africa Paradigm Shift", si rifà al fermento che si sta registrando attualmente: i mercati africani salteranno in parte la fase delle fonti fossili.Si combinano quindi la potenza fotovoltaica installata con gli obiettivi della Convenzione di Parigi sul clima. Con una potenza cumulativa di 600 GW entro il 2030, questo scenario vede l'Africa come una futura importante regione del mercato globale del fotovoltaico.
Il presente comunicato è a disposizione del pubblico sul sito internet dell'emittente nella sezione Comunicati dell'area Investor Relations.

(RV - www.ftaonline.com)