Con riferimento ai comunicati del 30 maggio e del 30 giugno u.s., relativi alla manifestazione di interesse non vincolante ricevuta dalla Società da parte di un primario operatore italiano del settore della grande distribuzione (l'"Operatore") alla realizzazione di un'operazione d'investimento in ePrice Operations S.r.l., società operativa interamente controllata da ePrice S.p.A. (rispettivamente la "Manifestazione di Interesse", l'"Operazione" e la "Società"), e all'assemblea ai sensi dell'art. 2447 c.c., tenutasi in data 7 luglio 2021, che si ricorda era stata convocata per fornire agli Azionisti un'informativa in merito alla situazione economico, patrimoniale e finanziaria della Società (l'"Assemblea").

ePrice S.p.A. comunica di aver ricevuto in data 30 Settembre 2021, termine del periodo di esclusiva, una dichiarazione dell'Operatore, la quale informa la Società che l'Operatore medesimo non ritiene di proseguire nelle negoziazioni relative alla possibile realizzazione dell'Operazione alle condizioni di cui alla Manifestazione di Interesse (la "Comunicazione").

Il Consiglio di Amministrazione, preso atto della Comunicazione e ravvisando che non vi siano le condizioni per esercitare la delega attribuita dall'Assemblea, ex art. 2443 c.c., al Consiglio di Amministrazione di aumentare il capitale sociale per un importo massimo di Euro 10 milioni con esclusione del diritto di opzione, ha deciso di valutare nei tempi più rapidi possibili, le migliori opzionia tutela dei creditori, degli stakeholder e dell'attività svolta dalla controllata ePrice Operations S.r.l.

Il Consiglio di Amministrazione si riserva, alla luce degli esiti delle valutazioni sopra indicate, di definire la data per l'esame e l'approvazione del progetto di bilancio al 31 dicembre 2020, relativa Assemblea e approvazione della relazione semestrale al 30 giugno 2021.

(GD - www.ftaonline.com)