Ericsson scambia in rally di oltre il 7% a Stoccolma, dopo che il colosso svedese delle infrastrutture di rete ha comunicato per il quarto trimestre 2021 profitti netti in crescita da 7,5 a 10,1 miliardi di corone (da 715 a 963 milioni di euro), contro i 6,5 miliardi (620 milioni di euro) del consensus di FactSet. Grazie alla spinta del 5G le vendite sono cresciute del 2,5% a 71,3 miliardi di corone (6,8 miliardi di euro), contro i 67,8 miliardi (6,5 miliardi di euro) stimati dagli analisti. Se il progresso può sembrare limitato va considerato che è arrivato nonostante la netta contrazione delle vendite registrata in Cina (eredità della guerra commerciale di Donald Trump contro Pechino) e il calo delle royalty a causa della scadenza dei brevetti (non a caso su questo fronte Ericsson ha recentemente depositato una nuova causa contro Apple).

(RR - www.ftaonline.com)