Il Consiglio di Amministrazione di *Eukedos *in data 29 settembre 2021, ha esaminato ed approvato la Relazione Finanziaria Semestrale 2021 redatta in conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS.

  • Valore della produzione consolidato: 21,9 milioni di Euro, rispetto a 24,2 milioni di Euro del primo semestre 2020

  • Margine Operativo Lordo consolidato: positivo per 4,5 milioni di Euro, rispetto a 3,3 milioni di Euro del primo semestre 2020

  • Margine Operativo Netto consolidato: positivo per 1,4 milioni di Euro, rispetto a 263 mila Euro del primo semestre 2020

  • Utile/Perdita complessivo dell'esercizio del gruppo: perdita per Euro 315 mila che si confronta con una perdita complessiva pari a Euro 1.293 mila del primo semestre 2020

  • Posizione finanziaria netta consolidata: pari a un valore in negativo di 101 milioni di Euro rispetto ai 100 milioni di Euro di fine 2020

*RISULTATI CONSOLIDATI *

Le principali considerazioni dall'analisi dei dati economici al 30 giugno 2021 sono le seguenti:

Al 30 giugno 2021 il "Valore della produzione" del Gruppo sono pari ad euro 21.924 mila in diminuzione di circa euro 2,3 milioni rispetto ai 24.204 mila euro registrati al termine del 30 giugno 2020. Tale contrazione dei ricavi riflette ancora gli effetti della pandemia COVID che ha portato la percentuale di occupazione nelle strutture del Gruppo nel corso del primo semestre 2021 in media al 70 % in continuità con quanto registrato al termine del precedente esercizio.

Il "Margine operativo lordo", risulta pari ad euro 4.512 mila al 30 giugno 2021 registra un significativo incremento rispetto al risultato di euro 3.333 mila conseguito al 30 giugno 2020. Sul risultato di periodo ha inciso in maniera significativa il riconoscimento di contributi concessi ai gestori di residenze per anziani accreditate con il SSR della Regione Lombardia per compensare gli effetti prodotti dal COVID nel corso del precedente esercizio; poiché la competenza di tali contributi è l'esercizio 2020 i ricavi connessi sono stati classificati come sopravvenienza attiva e pertanto inclusi nella voce "Altri ricavi e proventi" e non nei "Ricavi delle vendite e delle prestazioni".

La voce "Ammortamenti e svalutazioni delle Immobilizzazioni" accoglie principalmente gli ammortamenti relativi alle attività materiali, immateriali e attività per diritto d'uso principalmente riferibili alla controllata Edos S.r.l..

La voce "Proventi e oneri finanziari" comprende, prevalentemente gli interessi sui mutui e finanziamenti in essere con gli istituti di credito, riconducibili principalmente alla controllata Edos S.r.l. e agli interessi generati dall'applicazione dell'IFRS 16.

La movimentazione della Posizione Finanziaria Netta consolidata al 30 giugno 2021 rispetto al 31 dicembre 2020 è il risultato combinato dei seguenti effetti:

  • movimentazione di cassa del periodo derivante dall'ordinaria gestione dell'attività della controllata Edos S.r.l. e della controllante Eukedos;

  • rimborso in linea capitale dei mutui e finanziamenti da parte della controllata Edos S.r.l. per complessivi euro 4,6 milioni di euro al 30 giugno 2021, di cui 4,3 milioni di euro afferenti il rimborso anticipato con contestuale apertura di un nuovo finanziamento con garanzia SACE del mutuo ipotecario in essere con Banca Iccrea;

  • sottoscrizione da parte della controllata Edos S.r.l. di due nuovi finanziamenti per un valore complessivo di 10,3 milioni di euro e contestuale rimborso del mutuo ipotecario in essere con Banca Iccrea avente un valore residuo alla data dell'estinzione di euro 4,3 milioni di euro;

  • versamenti canoni di locazione, i debiti verso altri finanziatori per diritti d'uso si riferiscono infatti all'attualizzazione dei flussi di cassa futuri del contratto di locazione come previsto dall'IFRS 16;

  • operazioni di investimento in progetti per la realizzazione di nuove residenze per anziani, così come descritte nella sezione "Fatti di rilievo del periodo" e investimenti correlati al mantenimento della portafoglio immobiliare per complessivi 3.418 mila euro.

La posizione finanziaria netta considerata senza l'impatto dell'IFRS 16 risulterebbe pari a 16,2 milioni di euro al 30 giugno 2021 e pari a 13,6 milioni di euro al 31 dicembre 2020.


*FATTI DI RILIEVO DEL PERIODO *

*Domanda Arbitrale svolta da Fallimento Icos impresa per la cooperazione e la sussidiarietà soc. coop. Soc. in liquidazione nei confronti di Edos Srl *

  • *Con proposta formulata da Edos S.r.l. in data 10.03.2021 ed accettata dal Fallimento Icos Impresa Soc.Coop. in data 11.03.2021, le parti hanno definito in via transattiva le reciproche pretese. In particolare, la transazione prevedeva il pagamento da parte di Edos S.r.l. della somma complessiva di euro 1.745.877,71per i titoli e causali di cui al lodo del 29.09.2020 e precisamente: euro 403.225,31 per crediti commerciali e euro 1.292.652,40 per il finanziamento FRISL e euro 50.000,00 per interessi a forfait determinati, somme versate al fallimento Icos Impresa Soc. Coop. il 23 marzo 2021.

*Contratto di cessione del Ramo di Azienda San Domenico di Villalago *

  • *Con Delibera della Giunta Regionale Abruzzo n. 68 del 15 febbraio 2021, pubblicata nel BURA in data 10marzo 2021 è stata autorizzata la voltura dell'accreditamento della RSA Dan Domenico in favore della Help Donna Soc. Coop., avverando così la condizione sospensiva cui era sottoposto il contratto di trasferimento di Ramo d'Azienda sottoscritto lo scorso 27 agosto 2020 tra Edos srl e la Help Donna Soc. Coop.. In data 31 marzo 2021, Edos S.r.l. in qualità di cedente e Help Donna Soc. Coop. Soc. in qualità di cessionaria hanno sottoscritto atto ricognitivo di trasferimento del Ramo d'Azienda "San Domenico" di Villalago (AQ). Con il suddetto atto ricognitivo, il Ramo d'Azienda "San Domenico" viene ceduto definitivamente da Edos S.r.l. alla Help Donna Soc. Coop. Soc., la quale è subentrata nell'attività socio-sanitaria esercitata dalle ore 24:00 del 31 marzo 2021.

*Conferimento incarico di revisione legali dei conti per il periodo 2021 - 2029 *

**L'assemblea degli azionisti della Capogruppo nella seduta del 31 maggio 2021 ha conferito l'incarico di revisione legale dei conti alla società di revisione Crowne Bompani S.p.A. per gli esercizi 2021-2029.

*Nomina nuovi organi sociali *

**L'Assemblea degli azionisti della Capogruppo nella seduta del 31 maggio 2021 ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione che resterà in carica fino all'approvazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2023 stabilendo in 10 il numero dei membri del medesimo. Nella medesima seduta l'Assemblea degli azionisti della Capogruppo ha provveduto a nominare il nuovo Collegio Sindacale, composto da 3 sindaci effettivi, che rimarrà in carica fino all'approvazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2023.

*Nuovi Finanziamenti *

**Il management, per finanziare il capitale circolante e le spese correnti soprattutto relative ai salari e stipendi dei dipendenti, ha deciso di richiedere dei nuovi finanziamenti in forza del cosiddetto "Decreto Liquidità" con garanzia SACE. Nell'ambito di questa decisione, anche in virtù delle modifiche apportate da parte della Legge di Stabilità 2021 ai precedenti decreti leggi emessi dal Governo per sostenere le imprese italiane impattate dalla pandemia da covid-19, si è deciso di chiedere la rinegoziazione del finanziamento in essere con ICRREA al fine ottenere nuova finanza a sostegno dell'operatività aziendale e rinegoziare iprecedenti covenants che non potevano più essere attuali a seguito della modificata situazione economica finanziaria del Gruppo.

Si segnala che in data 21 aprile 2021 Edos S.r.l. da una parte e ICCREA Banca S.p.A. e ChiantiBanca Credito Cooperativo, in pool, dall'altra hanno sottoscritto un nuovo contratto di mutuo chirografario a medio termine per complessivi 6,4 milioni di euro garantito da SACE ai sensi del Decreto Liquidità che è andato ad estinguere il precedente finanziamento. Il contratto di finanziamento prevede il rispetto dei seguenti parametri finanziari per tutta la durata del finanziamento:

|Covenant|2021|2022|2023 e successivi|
|PFN/EBITDA minore o uguale|8|5|3|
|PFN/PN minore o uguale|2,5|2|2|

Si segnala inoltre che in data 1 giugno 2021 la controllata Edos S.r.l. ha sottoscritto un finanziamento di Euro 4.000.000 con Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale S.p.A. avente durata complessiva di 72 mesi con preammortamento fino al 31.03.2022 ed assistito da garanzia SACE ai sensi dell'art. 1 del D.L. 8 aprile 2020 n. 23 che ha permesso al Gruppo oltre al sostegno del capitale circolante, in un periodo ancora parzialmente influenzato dalla pandemia da covid-19, il finanziamento delle proprie strategie di sviluppo nel settore delle residenze per anziani.

*Operazioni di sviluppo ed esecuzione del Piano Industriale 2020 - 2024 *

**Il Gruppo per il tramite della controllata Edos S.r.l. nell'ottica di dare esecuzione al Piano Industriale 2020 – 2024 ha proseguito nella propria attività di ricerca di occasioni di investimento nel core business rappresentato dalla gestione delle residenze per anziani su tutto il territorio italiano che ha condotto alla conclusione di 3 nuove operazioni di investimento nel corso dell'esercizio in rassegna.

La controllata Edos S.r.l. ha infatti sottoscritto, in data 4 giugno 2021, un atto di compravendita con la società Sereni Orizzonti 1 S.p.A. per l'acquisto di due fabbricati in corso di costruzione insistenti su due lotti di terreni edificabili, siti rispettivamente in Cornaredo (MI) e in Vernate (MI), destinati allarealizzazione di residenze sanitarie per anziani per un totale previsto di n. 200 posti letto e per l'importo complessivo, comprensivo di IVA ed oneri, pari ad euro 3.596.858,92.

L'operazione è stata finanziata in parte con risorse proprie ed in parte con il sopracitato finanziamento di euro 4.000.000 ricevuto da Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale S.p.A..

Contestualmente a tale atto, Edos S.r.l. si inoltra è impegnata con Sereni Orizzonti 1 S.p.A. ad acquistare per circa 2,6 milioni di euro, entro il mese di luglio 2021, un ulteriore fabbricato in corso di costruzione insistente su di un lotto di terreno edificabile sito in Ghisalba (BG).

*Eukedos Spa / First Capital Spa + 2 *

**In data 19 aprile 2019 Eukedos ha ricevuto la notifica da parte da parte dei soci First Capital S.p.A., Banor Sicav Société d'Investissement à Capital Variable, in nome e per conto del comparto Banor Sicav – Italy Long Short Equity, e Sig. Fedele De Vita, della comparsa di riassunzione del procedimento presso il Tribunale di Roma già instaurato presso il Tribunale di Firenze. In data 23 settembre 2019 si è svolta la prima udienza al termine della quale il Giudice ha concesso i termini per il deposito delle memorie istruttorie. In data 24 febbraio 2020 si è tenuta l'udienza di verifica delle istanze istruttorie e il Tribunale di Roma, ritenuta la causa matura per la decisione, ha rigettato ogni richiesta di mezzo istruttorio formulata dalle parti First Capital + Banor Sicav e De Vita, rinviando per la precisazione delle conclusioni al 27 settembre 2021. Allo stato i legali di Eukedos hanno comunicato alle controparti l'opportunità che il contenzioso possa cessare, con riconoscimento delle spese in favore di Eukedos. .

*Chiusura RSA San Francesco *

**Si segnala che alla fine del mese di maggio 2021 la controllata Edos S.r.l. ha chiuso temporaneamente la residenza per anziani RSA San Francesco, corrente in Castellazzo Bormida (AL) per permettere l'esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria sull'immobile. Pertanto nel corso del primo semestre 2021 sono venuti meno parte di ricavi afferenti tale residenza per anziani.

  • OPA La Villa S.p.A. su Eukedos S.p.A. *

**Si segnala che La Villa S.p.A., che già deteneva n. 5.615.000 azioni pari al 24,69% circa del capitale sociale di Eukedos S.p.A ha acquistato al termine del mese di aprile 2021, da Arkiholding, Toscofina e Groupe Maison de Famille complessivamente n. 11.219.885 azioni pari al 49,34% del capitale sociale della medesima Eukedos S.p.A. Pertanto, per effetto di tali acquisti sopra indicati, si sono verificati i presupposti giuridici per la promozione da parte de La Villa S.p.A. di un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria ai sensi e per gli effetti degli articoli 102 e 106, comma 1, del TUF sulle azioni ordinarie di Eukedos S.p.A. Come riportato nei comunicati stampa diffusi per conto de La Villa S.p.A. l'operazione non è finalizzata alla revoca dalla quotazione delle azioni ordinarie di Eukedos S.p.A. e ha come obiettivo il consolidamento e la riorganizzazione dell'assetto proprietario della medesima per perseguire in modo integrato, operando le due società nello stesso settore, i propri obiettivi industriali e strategici. In tale prospettiva, come riportato nei comunicati di stampa diffusi, La Villa S.p.A. ritiene che il consolidamento dell'assetto proprietario consentirà ad Eukedos S.p.A. di cogliere con maggiore efficacia le future opportunità di sviluppo e crescita, rafforzando la propria posizione nel settore della gestione di RSA.

La Villa S.p.A. ha inoltre comunicato di aver presentato a CONSOB, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 102, comma 1, del TUF e dell'articolo 37-ter del Regolamento Emittenti il documento di offerta relativo all'offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria promossa ai sensi degli artt. 102 e 106, comma 1, del TUF avente ad oggetto massime n. 5.906.743 azioni ordinarie di Eukedos S.p.A ad un prezzo in contanti e pari a euro 1,17 per ciascuna azione portata in adesione all'offerta. Con successiva delibera n. 21900 del 16 giugno 2021 Consob ha approvato, ai sensi dell'art. 102, comma 4, del TUF il documento di offerta definendo il periodo di adesione anche in accordo con Borsa Italiana, ai sensi dell'articolo 40, comma 2, del Regolamento Consob n. 11971/1999.

*COVID-19 *

**Si veda quanto descritto nella sezione della relazione sulla gestione "Informativa relativa all'emergenza sanitaria COVID-19".


Dati sintetici delle Aree del Gruppo

*Area Care *

Il Valore della Produzione al 30 giugno 2021 si è attestato ad euro 21.923 mila registrando un decremento in valore assoluto di euro 2,2 milioni rispetto al risultato del 30 giugno 2020 pari ad euro 24.177.

Il Margine Operativo Lordo risulta pari ad euro 5.001 mila al 30 giugno 2021 ed il Margine Operativo Netto risulta pari ad euro 1.988 mila al 30 giugno 2021 rispettivamente pari a euro 3.922 mila ed euro 866 mila al 30 giugno 2020. Il primo semestre 2021 è stato positivamente influenzato dal riconoscimento alla Edos srl di contributi concessi ai gestori di residenze per anziani accreditate con il SSR della Regione Lombardia per compensare gli effetti prodotti dal COVID nel corso del precedente esercizio; poiché la competenza di tali contributi è l'esercizio 2020 i ricavi connessi sono stati classificati come sopravvenienza attiva e pertanto inclusi nella voce "Altri ricavi e proventi" e non nei "Ricavi delle vendite e delle prestazioni". Nonostante la politica di riduzione dei costi intrapresa dal Gruppo per compensare gli effetti negativi del calo dell'occupazione delle residenze gestite alcune voci di costo hanno subito un incremento percentuale che non ha ancora permesso il recupero della marginalità percentuale evidenziata nei periodi ante COVID.

Eukedos S.p.A.

Nel corso del primo semestre 2021 la Capogruppo ha continuato a svolgere la propria attività prevalentemente nei confronti dell'unica controllata Edos srl. Il Margine Operativo Lordo ed il Margine Operativo Netto risultano rispettivamente negativi per euro 488 mila (negativo per euro 589 mila al 30 giugno 2020) e 504 mila (negativo per euro 603 mila al 30 giugno 2020).


*FATTI DI RILIEVO AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DEL SEMESTRE *

*Operazioni di sviluppo ed esecuzione del Piano Industriale 2020 - 2024 *

**Nel corso del mese di luglio 2021 per il tramite della controllata Edos S.r.l. il gruppo ha sottoscritto un atto notarile di compravendita con la società Sereni Orizzonti 1 S.p.A. per l'acquisto di un fabbricato in corso di costruzione insistente su di un lotto di terreno edificabile sito in Ghisalba (BG), destinato alla realizzazione di una residenza sanitaria per anziani per un totale massimo di n. 120 posti letto e per l'importo complessivo, comprensivo di IVA ed oneri, pari ad euro 2.609.753,40. L'operazione è stata finanziata in parte con risorse proprie ed in parte con il residuo del finanziamento di euro 4.000.000 ricevuto in data 1 giugno 2021 da Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale S.p.A. avente durata complessiva di 72 mesi con preammortamento fino al 31.03.2022 ed assistito da garanzia SACE ai sensi dell'art. 1 del D.L. 8 aprile 2020 n. 23.

*Eukedos Spa / First Capital Spa + 2 *

**In data 23 settembre 2021 Eukedos S.p.A. ha ricevuto da parte di First Capital S.p.A., Banor Sicav e Sig. Fedele De Vita una proposta transattiva volta a definire la controversia, nonché ogni altra contestazione o pretesa dedotta o deducibile o descritta nell'ambito della medesima e ogni loro rapporto litigioso in essere o potenziale derivante da o comunque connesso, direttamente e/o indirettamente, alla controversia previoversamento di complessivi Euro 10.213,84 a titolo di concorso al rimborso delle spese legali sopportate da Eukedos S.p.A. per il giudizio.

In pari data Eukedos S.p.A. ha accettato la proposta transattiva e perl'effetto le parti hanno concordato di rinunciare agli atti, alle domande, alle azioni e alle eccezioni svolte nel giudizio, nonché di rinunciare nei loro reciproci confronti a qualsivoglia domanda, rivendicazione, diritto, pretesa, azione, già intrapresa, svolta o da svolgere avanti qualsiasi autorità giudiziaria o arbitrale, relativi, direttamente o indirettamente, alla Controversia abbandonando così il procedimento ai sensi dell'art. 309 c.p.c. al fine di provocare l'integrale estinzione del giudizio senza pronuncia sulle spese.

*OPA La Villa S.p.A su azioni Eukedos S.p.A. *

**Nel corso del mese di luglio 2021 La Villa S.p.A. ha reso noto ai sensi dell'art. 41, comma 6, del Regolamento Emittenti che alla chiusura del periodo di adesione (i.e., 9 luglio 2021) sono state portate in adesione n. 4.240.251 azioni rappresentative del 18,65% circa del capitale sociale di Eukedos e pari al 71,79% circa delle azioni oggetto dell'offerta. Sulla base dei risultati al termine del periodo di adesione La Villa S.p.A è arrivata a detenere complessive n. 21.075.136 Azioni, rappresentative del 92,67% circa del capitale sociale di Eukedos S.p.A. Poiché La Villa S.p.A. al termine del periodo di adesione ha raggiunto una partecipazione superiore ai due terzi del capitale sociale di Eukedos e ha acquistato più della metà delle azioni oggetto dell'offerta si sono verificate le condizioni di cui all'art. 40- bis, comma 1, lett. b), del Regolamento Emittenti e pertanto il periodo di adesione è stato riaperto per altri 5 giorni di Borsa aperta al termine dei quali sono state apportate ulteriori 218.186 azioni, rappresentative dello 0,96% circa del capitale sociale.

Pertanto a seguito dei risultati definitivi La Villa S.p.A detiene 21.293.322 azioni, rappresentative del 93,63% circa del capitale sociale di Eukedos S.p.A. ovvero una partecipazione complessiva superiore al90%, ma inferiore al 95%, del capitale sociale della medesima e ha dichiarato la propria intenzione diripristinare entro 90 giorni un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni delle azioni.

  • Informativa relativa all'emergenza sanitaria COVID-19 *

*Aspetti Sanitari-Organizzativi *

**A partire dal marzo 2020 il Gruppo ha messo in atto una serie di misure atte a prevenire ed eventualmente gestire un ulteriore stato di emergenza legato al covid-19 all'interno di tutte le strutture. I temi trattati sono:

  • Gestione Visitatori;

  • Gestione Personale;

  • Gestione Fornitori;

  • Gestione Nuovi Ingressi;

  • Gestione Assunzioni;

  • Gestione Caso Sospetto/Positivo;

  • Sanificazione ambienti e superfici;

  • Sanificazione Impianti di condizionamento e movimentazione dell'aria.

Sono attivi protocolli Covid rispetto ai temi di cui sopra aggiornati costantemente rispetto a nuovi riferimenti normativi e/o nuove attività implementate. Tra i temi più importanti ad oggi si annoverano le visite dei familiari, molto importanti per la stabilità psico-fisica dei nostri ospiti e per la compliance dei nuclei familiari; sono attive modalità dedicate. Fino ad aprile 2021 I familiari NON hanno avuto la possibilità di accedere alle strutture, in molti contesti siamo stati in grado di attivare visite "attraverso il vetro" garantendo il "non contatto" tra ospite e familiare ma permettendo comunque di vedersi e sentirsi (acquisto di interfono); continuano ad essere attive le videochiamate in tutte le strutture. Il Gruppo ha deciso di affrontare l'acquisto di DPI mantenendo costante una scorta in grado di coprirepotenzialmente 3 mesi di attività; i dispositivi sono di 2 tipologie, attivi sulla Prevenzione Covid e attivi sulla Gestione Covid.

Ovviamente i primi vengono utilizzati costantemente mentre i secondi solamente in caso di positività sospetta e/o certa. Nello specifico questa gestione è affidata al responsabile del Governo Clinico di concerto con l'Ufficio Acquisti, vengono analizzate tutte le richieste di fornitura emesse dalle strutture ed in base all'urgenza ed alla situazione epidemiologica del territorio si coordina la fornitura più efficace.

Tutte le strutture della controllata Edos S.r.l. hanno attivato una riorganizzazione degli spazi, in ogni struttura è presente una zona preposta ad isolare prontamente qualsiasi ospite sospetto in attesa di accertamenti diagnostico (ZONA ROSSA); tale zona è fisicamente isolabile dal resto della struttura e la compartimentazione riguarda anche i percorsi di accesso e uscita dalla zona stessa (percorso pulito/sporco e zona filtro). Con variazioni territoriali sono attivi percorsi di screening periodici rivolti a ospiti e professionisti. ln linea di massima gli ospiti vengono sottoposti a tampone diagnostico molecolare "a tappeto" mentre per i professionisti vengono utilizzati strumenti di screening sierologico o tamponi rapidi.

Nella maggior parte dei casi i suddetti percorsi vengono svolti in collaborazione con le ASL locali. La possibilità di effettuare nuovi ingressi è stata mediata da regolamentazioni specifiche; fino ad aprile 2021 i nuovi ospiti sono stati sottoposti a tampone pre-ingresso, un periodo di isolamento di 10 giorni in stanza singola e ripetere il tampone.

Questa procedura è stata modificata dalla normativa emessa l'08.05.2021, a seguito della quale la tipologia di isolamento viene definita in base alla % di ospiti vaccinati presenti in struttura e alla situazione vaccinale della persona neo inserita. In linea di massima una persona in ingresso se vaccinata viene osservata ma non isolata. Il personale è di difficile gestione, soprattutto il comparto Infermieristico risente di una disponibilità sul mercato del lavoro di pochi professionisti soprattutto in zone specifiche.

La collaborazione con le ASL e ATS è capillare, in alcuni contesti il rapporto è costruttivo e funzionale mentre in altri le informazioni sono discordanti. In tutte le strutture sono stati effettuati accessi da parte delle Autorità competenti le quali si sono soffermate principalmente sulle procedure covid e sulla sicurezza per ospiti e lavoratori. L'andamento epidemiologico nelle strutture ha riscontrato un serio peggioramento già durante i primi giorni di novembre 2020, verosimilmente legato ad un peggioramento dell'andamento pandemico su tutto il territorio Nazionale, con l'arrivo dei vaccini covid in tutte le strutture del gruppo è stato riscontrato un serio miglioramento della gestione covid per i nostri ospiti e lavoratori, a partire da Febbraio 2021 i numeri di casi covid è in miglioramento costante.

Alcune strutture hanno riscontrato casi di positività in ospiti e lavoratori durante i percorsi di screening descritti precedentemente, molti sono completamente asintomatici. La gestione di queste situazioni è stata fatta trasversalmente da più uffici di sede e la direzione di struttura coordinando gli interventi operativi e organizzativi diminuendo tempestivamente il livello di rischio. È stata effettuata una formazione interna tenuta dal referente covid aziendale verso tutto il personale; nelle strutture sono affisse cartellonistiche informative personalizzate calate nel contesto del gruppo e rivolte a fornitori e dipendenti. In aggiunta a questo ogni struttura ha uno schermo sul quale è proiettata la corretta procedura di vestizione e svestizione relativamente ai DPI di 3° livello.

Ogni Protocollo viene inviato sul portale Zucchetti ad ogni dipendente. A partire dai primi giorni di Gennaio 2021 è attiva su tutte le strutture del gruppo la campagna di vaccinazione covid-19, la quale è in continuo aggiornamento su due fronti: Personale e Ospiti. Per entrambe le categorie il gruppo ha rilevato una buona adesione anche grazie alla sensibilizzazione portata avanti dai vertici aziendali e dalle direzioni delle singole strutture. Con gli ultimi aggiornamenti legislativi il personale assistenziale e sanitario dovrà effettuare il vaccino per poter svolgere la propria mansione, per quanto riguarda gli ospiti è fondamentale la sensibilizzazione da parte del personale.

Durante il mese di Maggio 2021 si sono aggiornati due Macro argomenti:

  • Ingresso Nuovi ospiti: aggiornamento protocollo in base alla situazione vaccino e sintomatologia presente in struttura

  • Visite familiari: è previsto che solamente i familiari provvisti di Green-Pass o un certificato equivalente possa accedere alla struttura incontrando il proprio caro.

Nello specifico è necessario ilcertificato di guarigione dalla malattia covid oppure la prima dose di vaccino covid eseguita da almeno 15 giorni oppure un tampone antigenico o molecolare negativo eseguito nelle ultime 48 ore.

Nella stessa normativa sono state implementate le uscite degli ospiti per rientri in famiglia. Viene permesso a tutti gli ospiti di uscire con un proprio familiare e viene sottolineato come questo passaggio è da favorire soprattutto per gli ospiti Vaccinati ma non è escluso per i non vaccinati.

Non è previsto nessun isolamento per l'ospite in rientro, ma la singola struttura può valutare di implementare un periodo di osservazione per mantenere alto il livello di sicurezza. Tutte queste valutazioni sono a carico della direzione sanitaria e la direzione di struttura, le quali sono tenute a valutare il rischio covid per la struttura e la situazione epidemiologica sul territorio. L'attuale copertura vaccinale è ottima.

Gli ospiti Vaccinabili sono stati vaccinati sostanzialmente tutti, sono rari gli ospiti che hanno deciso di non vaccinarsi.

Per quanto riguarda i lavoratori anche grazie al DL 44/2021 è stato possibile raggiungere una sostanziale copertura totale. Ancora non sono presenti indicazioni per quanto concerne eventuali richiami.Durante i mesi estivi sono state portate avanti importanti campagne di screening continue rivolte ad ospiti e lavoratori. Su chiare indicazioni ministeriali riprenderanno per tutte le strutture le visite dei familiari ai nostri ospiti.

La modalità condivisa è quella di sfruttare gli spazi all'aperto, i familiari devono essere muniti di GREEN PASS e possono accedere dopo una fase di screening tenuto da un nostro operatore formato. La visita avviene solamente attraverso un appuntamento fra famiglia e struttura, questo per evitare lapresenza di più familiari contemporaneamente e relativi assembramenti potenziali. Durante questi incontri la Struttura è tenuta a monitorare i corretti comportamenti dei familiari per garantire la sicurezza di tutto il contesto.

E' in previsione nei prossimi mesi il progetto "prevenzione e gestione emergenza covid-19" attraverso il quale la Direzione Generale, gli uffici di sede e le direzioni di area daranno vita ad un programma diformazione atto ad affiancare tutte le singole strutture nella redazione di un "piano Covid" personalizzato nel quale si indichino tutti gli interventi necessari per prevenire e gestire un potenziale caso covid in struttura.

All'interno dello stesso progetto verrà poi strutturato un vero e proprio programma di supporto da parte di molti uffici di sede nel momento in cui una struttura entrasse in situazione di emergenza. L'obiettivo è rendere "pronte" le strutture ed allo stesso tempo sostenerle in caso di improvvisa emergenza. Tale progetto prevede formazioni dirette a tutte le strutture tenute da Ufficio Sicurezza, Governo Clinico e Uffici della Sede Centrale.

*Aspetti economico-finanziari *

*Percentuale di occupazione e Fatturato *

**Il primo semestre ha chiuso con una percentuale di occupazione del 70%. Il calo di occupazione, dovutoalla pandemia COVID-19, ha causato diminuzione dei ricavi di oltre 2 milioni di euro rispetto al risultato del 30 giugno 2020. A controbilanciare in parte la perdita del fatturato connessa alla diminuzione dell'occupancy rate ha contribuito l'erogazione da parte della Regione Lombardia, di un contributo straordinario di 1,2 milioni di euro (classificato nella voce di conto economico "Altri ricavi e proventi"), ai sensi della L.R. 24/20Lombardia Misure Urgenti per la continuità delle prestazioni erogate all'unità di offerta.

La ripresa dell'occupazione nel corso dei primi mesi del 2021 è stata frenata principalmente da due fattori:

  • Percorsi di ingresso, che prevedono, in base alle normative regionali, tampone negativo pre-ingresso, isolamento preventivo in nuclei o camere esclusivamente dedicate e monitoraggio clinico per i primi 14 giorni di degenza (con riduzione pertanto del numero di posti letto disponibili)

  • Svuotamento strutture limitrofe con retta più bassa, che nella fase di riapertura degli ingressi ha penalizzato le nostre strutture in quanto, meno competitive da un punto di vista di pricing, anche se con un livello di qualità del servizio maggiore.

*Costi COVID *

**La pandemia COVID-19 ha generato nuovi costi, in particolare per DPI e sanificazioni, per un totale diEuro 61 mila alla data del 30.06.2021. Dalla iniziale difficoltà in fase di picco della pandemia nel reperire i DPI, oggi la controllata Edos S.r.l. può reperire senza problematiche i DPI necessari ed è stato possibile organizzare le forniture di DPI in modo periodico e costante per tutte le strutture e con un sensibilemiglioramento in termini di prezzi.

Alla riduzione dei ricavi conseguenti al calo della percentuale di occupazione è seguito un calo generalizzato dei costi in valore assoluto, ma un aumento in termini percentuali. La riduzione in valore assoluto è connessa al minor numero di ospiti che ha comportato minori consumi. Tra i costi incrementati in termini percentuali sui ricavi vi sono i costi connessi al personale fortemente influenzati dalle malattie avvenute nel corso dei primi mesi dell'anno.

La controllata Edos S.r.l. ha attivato il fondo d'integrazione salariale (FIS) per far fronte, in particolare in alcune strutture, al calo degli ospiti ed al conseguente esubero di personale.

*Aspetti finanziari *

**Lato finanziario non si sono riscontrati tensioni finanziarie significative nel primo semestre e nel breve periodo. Il Gruppo sta comunque monitorando eventuali variazioni di fabbisogno finanziario e le possibilità offerte dallo Stato o dal mercato in merito ad eventuali agevolazioni finanziarie da attivare.

*Dinamiche successive al primo semestre *

**Il Gruppo continua a risentire dell'impatto COVID-19 a causa del lento riempimento delle strutture, anche se un miglioramento si è potuto constatare a partire dal mese di luglio. I costi generati specificatamente dal COVID-19 come le spese per DPI si stanno via via attestando su livelli di gestione normale rispetto. La gestione inoltre degli acquisti di DPI è rientrata in un normale piano di approvvigionamento e non è più gestita in emergenza come accaduto nel periodo di picco. Il calo dei ricavi seppur non ha portato nel primo semestre ad una tensione finanziaria è oggetto di monitoraggio da parte del Management che sta valutando la possibilità di attivare agevolazioni finanziarie nel prossimo periodo per far fronte al perdurare dei minori ricavi. Il Consiglio di Amministrazione alla luce degli impatti COVID e come richiesto dal richiamo di attenzione n.8/20 del 16/7/2020 di CONSOB ha rivisto i piani quinquennali e l'impairment test di conseguenza.

*EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE *

Il Gruppo continua a risentire dell'impatto COVID-19, come meglio descritto nella sezione relativa all'" Informativa relativa all'emergenza sanitaria COVID-19", anche se ha mantenuto comunque immutati gli obiettivi del piano quinquennale come dimostrato dagli investimenti completati nel corso del corrente esercizio.


Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Dott. Stefano Romagnoli, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

**

(GD - www.ftaonline.com)