Il consiglio di amministrazione di Eurotech S.p.A. ("Eurotech" o la "Società") rende noto che in data odierna l'amministratore delegato dott. Roberto Siagri ha rassegnato le dimissioni, con efficacia immediata, dalla carica di consigliere e amministratore delegato della Società. Il consiglio di amministrazione ha, inoltre, deliberato di avviare l'iter volto all'individuazione in tempi ristretti di un nuovo amministratore delegato da nominare per cooptazione, con il supporto del comitato nomine e remunerazione, attribuendo ad interim le necessarie deleghe per la gestione della Società al presidente del consiglio di amministrazione dott. Patrizio Mapelli. Il consiglio di amministrazione, e la Società tutta, esprimono i più sinceri ringraziamenti al dott. Siagri per la sua incondizionata dedizione all'azienda sin dalla sua fondazione. Sotto la sua leadership visionaria, la Società si è affermata come uno dei player di riferimento nel panorama degli embedded pc, dell'industrial IoT e dell'edge computing. Fin dalla nascita di Eurotech, il dott. Siagri ha introdotto il paradigma tecnologico del "Pervasive Computing", cioè del calcolo pervasivo o ubiquo, combinando nei prodotti e nelle soluzioni dell'azienda tre fattori chiave: la miniaturizzazione dei dispositivi "intelligenti", la loro diffusione nel mondo reale e la loro possibilità di connettersi in rete e comunicare. Il dott. Siagri ha condotto la Società in un lungo percorso di crescita, dalla sua costituzione nel 1992, passando dal lancio del primo modulo PC/104 basato su processore Intel nel 1995 e dall'acquisizione della prima società in USA nel 2003, fino all'approdo in Borsa nel segmento STAR nel novembre 2005. Negli anni successivi ha guidato con successo l'espansione del Gruppo sui mercati internazionali e ha intuito, prima di altri, le grandi potenzialità dell'Internet delle Cose (IoT). Da qui sono nate le componenti di base Everyware Software Framework (ESF) e Everyware Cloud (EC) che hanno consentito a Eurotech di essere riconosciuta come player mondiale nell'Industrial IoT dalle più importanti società di ricerche di mercato e analisi, tra cui Gartner con il suo Magic Quadrant. La risoluzione del rapporto tra la Società e il dott. Siagri è avvenuta nell'ambito di un accordo economico che è stato approvato dal consiglio di amministrazione con i pareri favorevoli e unanimi del comitato nomine e remunerazione e del comitato parti correlate, sentito il collegio sindacale. In particolare, è stata attivata la procedura per le operazioni con parti correlate di minore rilevanza, essendo l'amministratore delegato parte correlata della Società. L'accordo economico prevede l'impegno della Società a corrispondere al dott. Siagri l'importo di complessivi Euro 1.270.000,00, ed in particolare Euro 975.000,00 a titolo di transazione generale novativa (incluso quindi ogni diritto connesso ai piani di incentivazione variabile), Euro 120.000,00 a titolo di trattamento di fine mandato (tali importi da corrispondersi in due rate da (a) Euro 821.250,00 alla sottoscrizione dell'accordo e (b) Euro 273.750,00 entro il 31 dicembre 2021), Euro 175.000 a titolo di corrispettivo per gli impegni di non concorrenza nei confronti delle società del Gruppo Eurotech (da corrispondersi in due soluzioni di pari importo scadenti, rispettivamente, la prima entro tre mesi dalla cessazione dagli incarichi e dalle funzioni e la seconda entro il 31 marzo 2022) fino al 31 dicembre 2021 (limitatamente a Italia, Francia, USA e Giappone). La Società corrisponderà, inoltre, al dott. Siagri l'importo di complessivi Euro 100.000,00 per compensi maturati nei primi tre mesi del corrente esercizio. L'accordo prevede clausole di claw back in linea con le best practice di mercato nell'ipotesi in cui dovessero emergere condotte dolose o gravemente colpose poste in essere dal Dott. Siagri. L'accordo prevede altresì un impegno di non sollecitazione di dipendenti, collaboratori e clienti del Gruppo, nonché la rinuncia da parte del dott. Siagri a qualsiasi pretesa in relazione alle invenzioni e alle altre opere dell'ingegno delle quali lo stesso dott. Siagri sia autore e l'impegno del dott. Siagri a rassegnare le dimissioni con riferimento alle cariche ricoperte nelle altre società del gruppo Eurotech. La deroga alla politica di remunerazione si è resa necessaria per consentire il riconoscimento di un trattamento economico adeguato all'amministratore delegato uscente. Alla data odierna, il dott. Siagri detiene n. 503.770 azioni della Società.

(RV - www.ftaonline.com)