Exor nell'healthcare: acquisizione 10% Institut Mérieux

Exor (+1,2% a 61,02 euro) entra nel settore healthcare mediante l'acquisizione del 10% di Institut Mérieux con un investimento di 833 milioni di euro (un terzo al closing e il resto nei successivi 12 mesi).

Exor (+1,2% a 61,02 euro) entra nel settore healthcare *mediante l'acquisizione del 10% di Institut Mérieux *con un investimento di 833 milioni di euro (un terzo al closing e il resto nei successivi 12 mesi). Il closing dell'operazione è previsto entro questa estate e verrà seguito dall'ingresso di John Elkann e Benoît Ribadeau Dumas nel cda del gruppo francese.

L'analisi del grafico di Exor mette in evidenza la flessione delle ultime settimane e il conseguente avvicinamento al minimo del 7 marzo a 55,12 euro. In caso di discese confermate in chiusura di seduta sotto 58,46 (minimo di giovedì scorso), un test del riferimento citato sarà probabilmente inevitabile: il rischio a quel punto sarebbe la riattivazione del movimento ribassista in essere da novembre in direzione di 43-44. Segnali di forza al superamento del recente massimo a 63,64 per 66,70 e 71.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)