Il Consiglio di Amministrazione di Salvatore Ferragamo S.p.A. (MTA: SFER), società a capo del Gruppo Salvatore Ferragamo, uno dei principali operatori mondiali del settore del lusso, riunitosi sotto la Presidenza di Leonardo Ferragamo, ha esaminato e approvato il Resoconto Intermedio Consolidato di Gestione al 31 marzo 2021, redatto secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS (dati "non audited").

Ricavi del primo trimestre 2021 del Gruppo Salvatore Ferragamo in crescita del +10,3% rispetto al primo trimestre 2020, Risultato Operativo (EBIT) pari a 7 milioni di euro, Utile Netto in sostanziale equilibrio e Posizione Finanziaria Netta positiva pari a 169 milioni di euro

Ricavi Retail in aumento del 20,8% a tassi di cambio costanti rispetto al primo trimestre 2020 e canale digitale in crescita a tripla cifra

Ulteriore accelerazione delle vendite nella prima parte del secondo trimestre particolarmente in Cina, Corea, Stati Uniti e nel canale digitale

• Ricavi: 245 milioni di euro (+10,3% rispetto ai 222 milioni del primo trimestre 2020, +13,0% a tassi di cambio costanti )
• Risultato Operativo Lordo (EBITDA ): 48 milioni di euro (rispetto ai 12 milioni di euro del primo trimestre 2020)
• Risultato Operativo (EBIT): 7 milioni di euro (rispetto ai -36 milioni di euro del primo trimestre 2020)
• Utile Netto del Periodo: -0,6 milioni di euro (rispetto ai -41 milioni di euro del primo trimestre 2020)
• Posizione Finanziaria Netta (al netto dell'effetto del principio contabile IFRS16): liquidità netta di 169 milioni di euro (rispetto ai 123 milioni di euro di liquidità netta al 31 marzo 2020)

(RV - www.ftaonline.com)