Il Consiglio di Amministrazione di Salvatore Ferragamo S.p.A. (MTA: SFER), società a capo del Gruppo Salvatore Ferragamo, uno dei principali operatori mondiali del settore del lusso, riunitosi sotto la Presidenza di Leonardo Ferragamo, ha esaminato e approvato la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2021, redatta secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS (dati sottoposti a Revisione Limitata). Si ricorda che tutti gli indicatori economici sono stati redatti escludendo la divisione Profumi sia dai dati relativi al 2021 che dai dati comparativi del 2020, in quanto, come annunciato nel comunicato stampa del 7 luglio 2021, l'operazione di trasferimento in licenza della suddetta divisione si configura come "Attività operativa destinata alla dismissione" ai sensi del principio contabile IFRS 5.

Ricavi in crescita del +44,2% rispetto al primo semestre 2020, Risultato Operativo (EBIT) pari a 66 milioni di euro, Utile Netto pari a 33 milioni di euro e Posizione Finanziaria Netta positiva pari a 205 milioni di euro. Stati Uniti, Cina e Corea guidano il forte recupero di redditività.

Vendite retail di Gruppo nei mesi di luglio e agosto vicine ai livelli pre-Covid.

• Ricavi pari a 524 milioni di euro (+44,2% rispetto ai 363 milioni del primo semestre 2020, +46,2% a tassi di cambio costanti )
• Risultato Operativo Lordo (EBITDA ): 144 milioni di euro (rispetto ai 32 milioni di euro del primo semestre 2020) • Risultato Operativo (EBIT): 66 milioni di euro (rispetto ai -72 milioni di euro del primo semestre 2020)
• Utile Netto del Periodo: 33 milioni di euro (rispetto ai -86 milioni di euro del primo semestre 2020)
• Posizione Finanziaria Netta : liquidità netta di 205 milioni di euro (rispetto ai 58 milioni di euro di liquidità netta al 30 giugno 2020)

Nella stessa riunione il Consiglio di Amministrazione ha:
• Conferito tutti i poteri di ordinaria amministrazione al Vice Presidente Esecutivo Michele Norsa
• Avviato il programma di acquisto di azioni proprie

(RV - www.ftaonline.com)