Fiat-Chrysler: ritardata la vendita

Corte Suprema Usa sospende operazione fino a nuovo ordine

(ANSA) - NEW YORK, 8 GIU - La Corte Suprema Usa, chiamata a pronunciarsi sulla vendita della Chrysler alla Fiat, ha ritardato l'operazione. Come ha deciso la giudice Ruth Bader Ginsburg, incaricata del caso, la vendita 'e' sospesa fino a nuovo ordine' della stessa o del collegio dei 9 giudici. Cio' sembra indicare che potrebbe trattarsi di una sospensione temporanea. Ritardi troppo significativi potrebbero far saltare l'operazione. La sospensione e' stata chiesta da tre fondi pensione.