Fiat: Elkann, problema e' la sovracapacita'

L'auspicio e' che a fine crisi ci siano meno produttori auto

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Il problema dell'industria dell'auto e quindi anche della Fiat e' la 'sovracapacita''. Lo ha indicato il vice presidente di Fiat. 'L'auspicio - ha detto John Elkann - e' che alla fine di questa crisi ci possano essere meno produttori di auto. Sfortunatamente quello che sta accadendo oggi e' il contrario'. 'In Fiat - ha raccontato Elkann - ci simo trovati a far fronte ad un crollo del mercato 25%: cioe' uno su quattro non compra piu' auto'. Questo calo, nonostante il sostegno di molti governi europei, e' ancora piu' forte per un settore che soffre di sovracapacita'. Abbiamo la capacita' di produrre il 50% di auto in piu' di quelle che vengono comprate. Dunque speriamo che con questa crisi ci siano soluzioni di consolidamento''. Elkann ha spiegato quindi che aggregando piu' produttori si ha la possibilita' di spalmare gli investimenti su piu' prodotti e modelli e questo potrebbe essere 'il modo per il risolvere il problema della sovracapacita'. 'E' una banalita' dire che nella crisi si devono trovare opportunita' - ha concluso Elkann - fondamentale e' capire quali sono le opportunita' e saperle cogliere'. (ANSA).