Fidia (+8,8%) risale velocemente la china recuperando circa la metà di quanto perso dai top di febbraio. Oltre area 2,80, il movimento partito a inizio ottava potrà spingersi fino a 3 euro e più sopra fino ai massimi di febbraio, allineati ai top di aprile 2020, a 3,55 euro. Il ritorno sotto 2,40 euro rischia invece di anticipare la violazione dei minimi di fine maggio a 2,09.

(CC - www.ftaonline.com)