Figura ribassista per il Ftse Mib. Il Ftse Mib ha disegnato un "doppio massimo", formato dai due picchi allineati in area 27870 del 5 e del 16 novembre. La figura ribassista è stata completata venerdì con la violazione del minimo del 10 novembre a 27418. I prezzi si sono però arrestati sulla media mobile esponenziale a 20 giorni, supporto a 27340 che per il momento ha contenuto la discesa. La violazione anche di area 27150 potrebbe confermare l'intonazione negativa del mercato prospettando cali verso 26895, base del gap del 1° novembre. Sotto quei livelli probabili cali verso 26688, massimo del 13 agosto. Discese fino a quei livelli rimarrebbero nell'ambito di una correzione temporanea, si tratterebbe di un "return move" a testare dall'alto una ex importante resistenza, ora supporto. Il quadro di medio termine inizierebbe a deteriorarsi quindi solo sotto quei livelli, con probabile discesa fino a 24682, base del gap del 22 luglio. Per rilanciare l'uptrend servirebbe il superamento di area 27600. In quel caso probabile la rottura dei massimi di area 27870 con successivo test di 28550, lato alto del canale che contiene il rialzo dai minimi di marzo 2020, resistenza praticamente coincidente con il 50% di ritracciamento del ribasso dal top del 2007.

(AM)