Fila (-3,11%) torna a mettere sotto pressione i minimi di fine agosto a 10,18 circa, facendo temere una evoluzione ribassista verso quota 10. Discese sotto questo riferimento indebolirebbero la struttura di breve termine per target negativi a 9,70 circa. Oltre 11,00 euro a obiettivi a 11,34 e 12/12,10 circa, base del gap del 24 febbraio 2020 allineata al minimo di marzo 2019.

(CC - www.ftaonline.com)