Future sugli indici azionari europei in verde (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,3%, FTSE 100 +0,2%, DAX +0,2%, FTSE MIB +0,2%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 -1,98%, Londra (FTSE 100) -2,00%, Francoforte (DAX) -1,55%, Parigi (CAC 40) -2,09%, Madrid (IBEX 35) -2,89%, Milano (FTSE MIB) -2,44%.

*Future sugli indici azionari americani deboli: *S&P 500 -0,1%, NASDAQ 100 -0,4%, Dow Jones Industrial -0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,68%, NASDAQ Composite -0,92%, Dow Jones Industrial -0,75%.

Mercato azionario giapponese in netta flessione, l'indice Nikkei 225 ha terminato a -2,03%. Borse cinesi contrastate: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen al momento segna +0,4%, l'Hang Seng di Hong Kong -1,8%.

Euro in calo dal massimo dal 3 marzo contro dollaro toccato ieri mattina a 1,2080. EUR/USD al momento quota 1,2035 circa.

*Bund future stabile dopo il rimbalzo dai minimi da aprile 2020 *toccati ieri mattina a 170,11 punti. Il contratto giugno 2021 segna attualmente 170,86 contro il settlement della seduta precedente a 170,74 (alle 17:15).

Petrolio stabile sui minimi da mercoledì scorso dopo l'affondo di ieri. I future giugno segnano per il Brent 66,20 $/barile, per il WTI 62,25 $/barile.

*Oro in avvicinamento ai massimi dal 25 febbraio *toccati lunedì a 1790 $/oncia. Prezzo attuale in area 1786 $/oncia (future giugno 2021).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)