Future sugli indici azionari europei deboli *(rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): EURO STOXX 50 -0,6%, FTSE 100 -0,6%, DAX -0,5%, FTSE MIB -0,3%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 +2,49%; Londra (FTSE 100) +2,56%; Francoforte (DAX) +2,10%; Parigi (CAC 40) +2,52%; Madrid (IBEX 35) +1,68%; Milano (FTSE MIB) +2,05%.
*
Future sugli indici azionari americani in rosso:
S&P 500 -0,6%; NASDAQ 100 -0,7%; Dow Jones Industrial -0,5%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +2,39%; NASDAQ Composite +3,82%; Dow Jones Industrial +1,47%.

Mercato azionario giapponese positivo, l'indice Nikkei 225 ha chiuso a +0,45%. Borse cinesi contrastate: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen al momento segna -0,8%, a Hong Kong l'Hang Seng +0,3%.

*Euro sopra il minimo da gennaio 2017 contro dollaro *toccato venerdì pomeriggio a 1,0350. EUR/USD al momento quota 1,0400 circa.

Bund future stabile sotto il massimo dal 28 aprile a 155,31 punti toccato giovedì pomeriggio. Il contratto giugno 2022 segna attualmente 154,00 contro il settlement della seduta precedente a 153,76 (alle 17:15).

Petrolio ben al di sotto dei massimi toccati tra venerdì sera e questa notte. I future luglio 2022 segnano per il Brent 109,65 $/barile (da 112,68), per il WTI 107,05 $/barile (da 110,62).

Oro poco sopra il minimo da inizio febbraio toccato venerdì pomeriggio a 1797 $/oncia circa. Prezzo attuale in area 1805 $/oncia (future giugno 2022).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)