Fondi comuni di investimento. Tutto quello che devi sapere

Cosa sono i fondi comuni di investimento e come funzionano? ecco tutto quello che devi sapere.

I fondi comuni di investimento sono uno strumento finanziario che consente di ottenere una rendita dai propri risparmi grazie alla gestione dei fondi affidata ad un esperto che li amministrerà insieme ad altri fondi.

Si tratta solitamente di strumenti a basso rischio i cui rendimenti sono assimilabili a quelli provenienti dai titoli di stato, dai fondi pensione o dai conti deposito.

Di seguito vedremo in modo più approfondito cosa sono e come funzionano.

Cos’è un fondo comune di investimento

Come anticipato nell’introduzione, i fondi comuni di investimento sono strumenti finanziari mediati, ovvero, si tratta di istituti di intermediazione finanziaria specializzati in investimenti azionari e obbligazionari.

Per definizione, i fondi comune di investimento, sono considerati un organismo di investimento collettivo del risparmio, il cui funzionamento consiste nel raccogliere il denaro dei risparmiatori e attraverso le capacità del mediatore, far sì che quel denaro produca una rendita.

Il meccanismo è simile a quello adoperato dalle banche con i conti deposito, per cui il risparmiatore vincola all’istituto una certa quantità di denaro per un periodo di tempo prestabilito, l’istituto utilizza quel denaro per i propri investimenti e fornisce al risparmiatore una quota dei proventi di tale investimento.

Tuttavia, a differenza dei conti deposito, il cui rendimento è fisso poiché deriva dal tasso di interesse versato su mutui, prestiti e finanziamenti, il rendimento dei fondi comuni di investimento, dipende principalmente dal mercato azionario e obbligazionario, pertanto, non è prevedibile e presenta alcuni rischi in più.

Detto in altri termini, i rendimenti dei fondi comuni di investimento, sono in media più alti, ma presentano più rischi, rispetto ad altri strumenti di investimento come i conti deposito, i titoli di stato e i fondi pensione.

Tipologie di fondi di investimento comune

Esistono sostanzialmente due diverse tipologie di fondi comuni di investimento, detti fondi aperti e fondi chiusi.

I fondi aperti sono fondi comuni di investimento che permettono al sottoscrivente di svincolare le proprie risorse in qualunque momento, diversamente i fondi chiusi sono fondi che prevedono un vincolo temporale all’investimento, pertanto, una volta attivata la sottoscrizione, bisognerà attendere la scadenza predeterminata dell’investimento per poter liquidare il proprio investimento.

Questa differenza si traduce anche in una differenza nei rendimenti, i fondi aperti in genere presentano rendimenti più bassi dei fondi chiusi, questo perché, il fondo di investimento, avendo a monte un informazione sulla durata dell’investimento, può pianificare meglio la propria strategia, con investimenti a breve, medio e lungo termine, diversamente, con i fondi aperti, le mosse del professionista saranno limitate ad investimenti a breve termine.

Vantaggi di un fondo comune di investimento

Investire in un fondo comune di investimento significa sostanzialmente affidare i propri fondi e risparmi ad un professionista che utilizzerà tali risorse, insieme alle proprie competenze ed esperienza, per diversificare gli investimenti e produrre una rendita.

L’investitore dovrà quindi limitarsi a definire, insieme al professionista, il tipo di strategia finanziaria che intende utilizzare per i propri risparmi, scegliendo se ripiegare su una strategia conservativa, più sicura con rendimenti bassi o più rischiosi con rendimenti più alti.

A seconda della strategia scelta, l’intermediario procederà a selezionare una serie di risorse finanziarie tra cui azioni ed obbligazioni, diversificate, che andranno a comporre il portafogli di investimento.

Trattandosi di strumenti comuni di investimento, l’investitore potrà sfruttare il meccanismo di leva, in quanto, l’intermediario potrà utilizzare non solo i risparmi del singolo investitore, ma quelli di tutti i propri clienti, aumentando così il proprio potere di negoziazione.

Il più importante vantaggio dei fondi comuni di investimento è legato all’intermediario, affidandosi ad un professionista, l’investitore potrà fare tesoro di una solida esperienza nel settore maturata non solo dal professionista destinato alla gestione dei propri risparmi ma anche alla professionalità ed esperienza dell’intero fondo comune.

Costi di un fondo comune

Per i fondi comuni di investimento in generale sono previsti alcuni costi, che possiamo classificare come costi di ingresso, gestione, performance ed uscita.

Il costo di ingresso è a carico del sottoscrivente, e rappresenta la commissione da pagare per poter aderire ad un fondo di investimento.

Vi sono poi una serie di costi di gestione legati all’amministrazione del conto che, a seconda del fondo, possono essere a carico del sottoscrivente o “offerti” dal fondo.

In base alle performance raggiunte i fondi comuni di investimento prevedono alcune commissioni per l’intermediario, il cui guadagno quindi è direttamente dipendente dal rendimento degli investimenti.

Vi sono infine i costi di uscita che si applicano alla liquidazione delle quote. In genere questi costi sono presenti soprattutto nei fondi aperti.

Limiti e condizioni dei fondi comuni di investimento

Come abbiamo detto più volte, un fondo comune di investimento è uno strumento finanziario che prevede l’affidamento delle proprie risorse finanziarie ad un intermediario che avrà il compito di gestirle e produrre una rendita.

Nel momento in cui il denaro è affidato all’intermediario e definita la strategia, l’investitore cede al professionista il diritto di decidere in che modo quel denaro verrà utilizzato pertanto l’investitore non potrà impartire all’istituto o al professionista, istruzioni sulla gestione del fondo.

Il fondo a sua volta dovrà consegnare all’investitore, al momento della sottoscrizione, il KID, Key information document, un documento contenente le informazioni chiave sul fondo, che quindi sintetizza le finalità, la politica di investimento, il profilo di rischio e rendimento, i costi e le performance storiche registrate dal fondo.

Sarà fornito anche un prospetto informativo in cui sono contenute una serie di informazioni chiave affinché il risparmiatore possa trarre le proprie conclusioni e formulare un giudizio consapevole sui vari prodotti di investimento offerti dal fondo.

Ultimo ma non meno importante è il regolamento. Ogni fondo comune di investimento prevede un regolamento che definisce le caratteristiche del fondo, ne disciplina il funzionamento, indica il gestore e il depositario e ne definisce i compiti. Il regolamento in altri termini definisce e regola i rapporti tra i soggetti ed i partecipanti al fondo.

Antonio Coppola
Antonio Coppola
Copywriter, classe 1989. Sono nato a Napoli. Laureato in Storia Contemporanea e specializzato in geopolitica e relazioni internazionali presso l'Università di Pisa, nella vita mi occupo di divulgazione, marketing e comunicazione. Scrivo sul web da oltre 10 anni. Appassionato di scrittura e tecnologia, ho collaborato con diversi portali e riviste di settore nel mio campo e nel 2012 ho avviato un mio progetto di divulgazione storico culturale ed un podcast, grazie ai quali ho avuto modo di stringere collaborazioni con aziende, enti e riviste di settore ed ho avuto modo di esplorare e approfondire il mondo della SEO e del Web Marketing.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate