Il Consiglio di Amministrazione di Franchi Umberto Marmi S.p.A., azienda leader a livello internazionale nel settore della lavorazione e della commercializzazione del marmo di Carrara, quotata sul mercato Euronext Growth Milan (Ticker: FUM) (la "Società"), ha approvato il progetto di bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2021, redatto secondo i principi contabili internazionali IFRS.

• Totale Ricavi e altri proventi al 31 dicembre 2021: 65,3 milioni di Euro rispetto a 51,2 milioni di Euro al 31 dicembre 2020 (+28%), forte aumento dei ricavi con straordinario recupero delle vendite in Cina e decisa crescita anche in Italia;
• Adjusted Ebitda al 31 dicembre 2021: 24,7 milioni di Euro rispetto a 18,3 milioni di Euro al 31 dicembre 2020 (+35%). L'Adjusted Ebitda Margin è pari al 37,9% dei Ricavi (al 31 dicembre 2020 era pari al 35,7%);
• Utile d'esercizio al 31 dicembre 2021 pari a 10,4 milioni di Euro rispetto a 10,3 milioni di Euro del 31 dicembre 2020;
• Indebitamento Finanziario Netto per 22,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2021 (disponibilità di cassa per 1,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2020) sul quale ha influito il significativo investimento realizzato ad inizio 2021 per l'acquisizione del 50% dell'Ingegner Giulio Faggioni Carrara S.c.a.r.l.;
• Convocata l'assemblea ordinaria e straordinaria dei soci per: (i) approvare il bilancio il prossimo 14 aprile 2022 con proposta di dividendo pari a 0,25 Euro/azione, corrispondenti a un payout ratio pari a circa il 79% e a un dividend yield pari a circa il 2,9% rapportando l'importo unitario al prezzo di Euro 8,70 per azione registrato in data 10 marzo 2021;

Alberto Franchi Presidente e Amministratore Delegato della Società, ha commentato:
"Con grande soddisfazione oggi abbiamo approvato i risultati del 2021, che segnano, da un lato, il miglior risultato di sempre in termini di vendite, dimostrando il successo della nostra strategia di sviluppo sui mercati internazionali; dall'altro lato, il ritorno, dopo il periodo pandemico, agli importanti livelli di redditività pari al 38% (in termini di Adjusted EBITDA), che contraddistinguono la Società. L'anno da poco terminato è stato molto importante per la Franchi Umberto Marmi, ricco di novità e all'insegna della crescita, abbiamo iniziato il 2021 finalizzando l'acquisizione più importante della nostra storia (acquistando il 50% della Ingegner Giulio Faggioni Carrara S.c.a.r.l.) che ci ha permesso di rafforzare la nostra posizione di leaderhip incontrastata nel segmento delle qualità ad altissimo valore aggiunto come il Calacatta e lo Statuario. I risultati raggiunti sui mercati internazionali dal Calacatta Franchi e dallo Statuario Franchi sono eccezionali e di buon auspicio per lo sviluppo futuro. La scorsa estate abbiamo aperto lo showroom a New York e nei primi mesi di attività abbiamo conseguito risultati considerevoli aggiudicandoci, fra le altre, l'importante commessa per il progetto di rinnovamento del Waldorf Astoria di New York (l'iconico hotel di Manhattan), dimostrando ancora una volta che i nostri prodotti vengono scelti per realizzare i progetti di costruzione più prestigiosi al mondo. Infine, negli ultimi mesi dell'anno, abbiamo iniziato il programma d'investimento per l'avvio delle attività di trasformazione e risanamento di blocchi e lastre, nel quale si inserisce l'acquisizione del 51% delle quote di Recovery Stone S.r.l., che sarà completato nei prossimi mesi a Carrara coerentemente agli impegni assunti con il Comune e che avrà un impatto significativo anche sull'occupazione giovanile locale. Le prospettive per i prossimi anni sono molto positive, i nostri piani di sviluppo prevedono infatti un solido percorso di crescita che basa le proprie fondamenta sull'incremento delle vendite, sia nei nostri mercati principali (Cina e USA) sia sui mercati emergenti (Australia, Vietnam e paesi del Golfo)."

(RV - www.ftaonline.com)