Ftse Mib debole ma non tutto è perduto. Il Ftse Mib ha ceduto mercoledì l'1,21% a 21833 punti. I minimi di seduta, a 21744, sono molto vicini a quelli del 14 giugno, a 21616, per adesso è possibile che quello in costruzione da metà giugno sia un "testa spalle" rialzista. La potenziale figura è delimitata superiormente dalla linea che unisce i massimi del 15 e del 27 giugno, passante a 22250 circa. Sugli stessi prezzi transita la base del canale ribassista disegnato dal top di fine marzo, violata con il gap del 13 giugno. Il ritorno al di sopra di area 22250 sarebbe quindi un segnale di forza interessante, il target del testa spalle, calcolato proiettandone l'ampiezza dal punto di rottura, si colloca a 23250 circa, dove troviamo anche la media mobile esponenziale a 50 giorni. Resistenza successiva a 23641, gap del 10 giugno. Sotto area 21600 il testa spalle perderebbe di credibilità, rischio in quel caso di test del minimo di marzo a 21060 punti.

(AM - www.ftaonline.com)