G7: per l'economia situazione ancora incerta

Tremonti, su regole progressi ma serve compromesso politico

(ANSA) - ROMA, 13 GIU - Ci sono 'segni di stabilizzazione delle economie ma la situazione rimane incerta' si legge nella nota finale del G7-G8 delle Finanze a Lecce. Ed esistono 'rischi significativi per la stabilita' finanziaria ed economica'. I partecipanti hanno chiesto al FMI di 'assistere' i Paesi nel valutare le diverse strategie di uscita dalle misure anticrisi. 'Sulle nuove regole globali sara' necessario un compromesso politico per mettere insieme posizioni diverse' afferma il ministro Tremonti. 'Il Lecce framework - spiega Tremonti - e' una prima tappa, ma in questi 6 mesi sono stati fatti grandi progressi su quello che fino a meta' gennaio era definita un'utopia solo a parlarne'. Senza incidenti nella citta' blindata il corteo Nog8.La speculazione sta tornando sui mercati mondiali delle materie prime e dei derivati, aggiunge Tremonti. 'La liquidita' e' tornata ma, invece di andare a finanziarie l'economia reale, e' andata sui derivati' e sulle materie prime i cui prezzi non sono a volte giustificati dall'andamento dell'economia. ''Certa finanza sta rialzando la testa',spiega aggiungendo pero' come al vertice la cosa sia stata notata e censurata per la prima volta da tutti i partecipanti. Senza incidenti nella citta' blindata il corteo Nog8. (ANSA).