Il Consiglio di Amministrazione di Gabetti Property Solutions S.p.A., riunitosi sotto la presidenza di Fabrizio Prete, ha approvato il progetto di bilancio d'esercizio e i dati consolidati al 31 dicembre 2020 che evidenziano un EBITDA dell'attività servizi per euro 5,8 milioni, in crescita rispetto a quello realizzato al 31 dicembre 2019 pari ad euro 5,6 milioni.

  • Ricavi operativi per euro 64,9 milioni, in crescita del 21% rispetto a quelli del 31 dicembre 2019 (+ 57% nei Financial Services, +47% nei Technical Services e -15% nell'Agency);
  • Positivo l'EBITDA dell'attività di servizi per euro 5,8 milioni, in crescita rispetto a quello realizzato al 31 dicembre 2019 pari ad euro 5,6 milioni;
  • EBIT di Gruppo pari ad euro 0,3 milioni allineato a quello dell'esercizio precedente;
  • Risultato netto consolidato pari ad euro -1 milione (già considerati utili di competenza di terzi per euro 0,3 milioni), rispetto al sostanziale pareggio dell'anno precedente a seguito degli effetti della pandemia nel mix delle attività.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Anche grazie all'impegno in questi anni degli Azionisti e delle Banche creditrici, che con la sottoscrizione degli Aumenti di capitale hanno permesso il riequilibrio della struttura patrimoniale e finanziaria del Gruppo, la Società può affrontare il mercato puntando a rafforzare ulteriormente il suo ruolo di leadership nei servizi immobiliari. Il Gruppo punta ad una crescita ulteriore del fatturato grazie anche ai nuovi business come la riqualificazione sostenibile degli edifici. Questo dovrebbe permettere di migliorare la marginalità e tendere ad un risultato positivo per il 2021 semprechè gli impatti economici negativi, al momento non completamente stimabili, derivanti dalla diffusione del Coronavirus (soprattutto nel caso in cui la pandemia dovesse portare ad altri lockdown) non pregiudichino il percorso di crescita e di miglioramento dei risultati.

(RV - www.ftaonline.com)