Gas, l'Eni ceda parte degli stoccaggi

Conclusione dell'indagine di Antitrust e Autorita' per l'Energia

(ANSA) - ROMA, 3 GIU - Per aumentare la concorrenza sul mercato del gas,Eni dovrebbe cedere parte degli stoccaggi come per la liberalizzazione nel settore elettrico. E' questa la proposta che Antitrust e Autorita' per l'Energia formulano al termine della loro indagine conoscitiva sulle attivita' di stoccaggio del gas in Italia.Nelle conclusioni dell'indagine si legge che 'Eni,per le sue prerogative e dato l'attuale contesto regolatorio,riesce a condizionare l'accesso alla capacita' di stoccaggio degli altri operatori'. A giudizio delle due Autorita', il settore del gas presenta ancora ''rilevanti criticita''' e necessita di ''un significativo rafforzamento della capacita' di stoccaggio, essenziale per rafforzare il grado di sicurezza''. Nel documento finale viene sottolineato come ''potrebbe rivelarsi opportuna, al fine di accelerare l'ingresso di nuovi operatori, la cessione da parte di Eni a terzi di sottoinsiemi di asset (sul modello delle Genco nel settore elettrico)''.Cio' comporterebbe ''una lunga serie di ricadute positive'', fra le quali ''la creazione di una o piu' imprese di stoccaggio indipendenti, che avrebbero degli incentivi all'investimento''.(ANSA).