Geox S.p.A., società quotata alla Borsa di Milano (GEO.MI), tra i leader nel settore delle calzature classiche e casual, ha esaminato i ricavi e la posizione finanziaria netta del primo trimestre.

• RICAVI PARI A 148,4 MILIONI DI EURO (-18,9% A CAMBI CORRENTI, -17,4% A CAMBI COSTANTI). IL TRIMESTRE E' STATO IMPATTATO DA ALCUNI FATTORI TEMPORANEI CHE RENDONO IL TREND POCO SIGNIFICATIVO: 1) UN'ELEVATA PERCENTUALE DI NEGOZI CHIUSI PER LOCKDOWN 2) LO SPOSTAMENTO DI ALCUNE CONSEGNE AD APRILE RICHIESTO DAL CANALE MULTIMARCA.
• PROSEGUE LA CRESCITA SOSTENUTA NEI MERCATI NON PIÙ IMPATTATI DALLE CHIUSURE TEMPORANEE: RUSSIA +48%, CINA +54%.
• SI RAFFORZA LA CRESCITA DEL CANALE ONLINE DIRETTO (+85% SUL 1Q20).
• CI SI ATTENDE QUINDI UN SECONDO TRIMESTRE MOLTO POSITIVO, RISPETTO ALL'ESERCIZIO PRECEDENTE, GRAZIE AL COMPLETAMENTO DELLE CONSEGNE E ALLE PROGRESSIVE RIAPERTURE DEI NEGOZI DIRETTI. TALE TREND PORTA A STIMARE UNA CRESCITA DEI RICAVI VICINA ALLA DOPPIA CIFRA ALLA FINE DEL PRIMO SEMESTRE.
• LA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA AL 31 MARZO 2021 (ANTE IFRS 16) E' PARI A -109,8 MILIONI DI EURO (-99,8 MILIONI AL 31 DICEMBRE 2020).

La Società ha commentato: "I ricavi del primo trimestre dell'anno sono stati impattati da alcuni fattori temporanei che rendono il trend poco significativo in relazione a quanto ci attendiamo per i prossimi trimestri. Nei primi tre mesi dell'anno infatti più di un terzo dei nostri negozi è stato temporaneamente chiuso per il lockdown, con una sospensione delle attività particolarmente accentuata soprattutto nei mercati principali (Italia, Francia, Germania ed UK in primis), che nei primi tre mesi del 2020 avevano solo parzialmente risentito delle restrizioni derivanti alla pandemia. Tutto ciò ha di fatto condizionato non solo le vendite dirette ma anche quelle dei nostri partner sul canale multimarca che hanno richiesto un posticipo delle consegne al secondo trimestre. Nelle ultime settimane stiamo assistendo ad un forte miglioramento delle vendite grazie al completamento delle consegne al canale multimarca e al graduale ritorno alla riapertura di tutta la rete favorito dall'avanzamento delle campagne di vaccinazione. Ci aspettiamo pertanto di riportare una buona crescita dei ricavi vicina alla doppia cifra già alla fine del primo semestre. I dati di questi mesi stanno inoltre evidenziando come i canali ed i mercati non impattati dalle restrizioni per la pandemia stiano consolidando la propria crescita. Cina e Russia, mercati ad alto potenziale e su cui il Gruppo sta investendo, hanno riportato crescite vicine al +50% rispetto al primo trimestre 2020. Il canale online (+85%) ha toccato in questi primi tre mesi il proprio record di fatturato trimestrale ormai pari, in questa situazione contingente, ad oltre il 30% del totale dei ricavi del canale diretto. Il Gruppo sta inoltre investendo nelle attività volte alla definizione di un modello di business più snello, più efficiente e più rispondente al nuovo contesto di mercato, accelerando nella razionalizzazione del perimetro distributivo e nella trasformazione digitale con un approccio che metta sempre più il consumatore al centro in una logica di piena omnicanalità. Tutto ciò, oltre a migliorare il profilo reddituale prospettico del Gruppo, permetterà di liberare le risorse necessarie ad effettuare ulteriori investimenti sul digitale, sul marketing, sulla ricerca e sulla sostenibilità. Questi sono da sempre i valori fondanti del Gruppo. Proprio nelle ultime settimane stiamo ottenendo ulteriori riscontri positivi sulla strada intrapresa: Spherica, principale progetto innovativo della collezione SS21, grazie anche al sostegno delle nuove campagne pubblicitarie televisive nei principali mercati, sta ottenendo ottimi dati di vendita; alcune importanti agenzie esterne[1], a seguito di attività di social listening e analisi sul livello di disclosure non-finanziaria, hanno inserito GEOX tra le aziende più virtuose in Italia in relazione alle tematiche ESG. Pur in un contesto ancora incerto, siamo pertanto fiduciosi e convinti che le azioni in corso, la forte riconoscibilità internazionale del Brand e dei suoi valori ci possano permettere, una volta superata la pandemia, di tornare ad una crescita ed una redditività sostenibili."

(RV - www.ftaonline.com)