Il Consiglio di Amministrazione di GIBUS (GBUS:IM), il brand italiano del settore outdoor design di alta gamma, PMI Innovativa quotata su AIM Italia e fondata nel 1982, ha approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021.

• Ricavi: 35,8 €M, +100% (1H 2020: 17,9 €M)
• EBITDA: 8,5 €M, +241% (1H 2020: 2,5 €M)
• Utile Netto: 6,2 €M, +304% (1H 2020: 1,5 €M)
• Posizione Finanziaria Netta: -6,7 €M (FY 2020: -7,3 €M)

Gianfranco Bellin, Presidente e Amministratore Delegato di GIBUS:
"Il primo semestre 2021 registra risultati straordinari a livello di ricavi e di marginalità: il fatturato è raddoppiato rispetto al primo semestre 2020 e l'EBITDA di semestre ha superato il dato dell'intero esercizio 2020. In piena continuità con quanto registrato nella seconda metà del 2020, si conferma a livello europeo la fortissima attenzione dei consumatori per gli investimenti rivolti al miglioramento degli ambienti in particolare degli spazi esterni. In Italia tale tendenza ha ricevuto un'ulteriore spinta propulsiva dall'Ecobonus del 50% su tende da sole e pergole, ed in particolare dalla possibilità per i contribuenti di fruire dello sconto in fattura immediato in luogo della detrazione fiscale in 10 anni. Grazie alla propria iniziativa "Sconto in Fattura 50%" GIBUS è stata la prima realtà del settore a strutturare un flusso organizzato che permette ai rivenditori del network GIBUS Atelier di offrire ai clienti finali lo sconto in fattura: questa iniziativa, divenuta operativa nel corso degli ultimi mesi del 2020, si è rivelata uno strumento di vendita fondamentale per la rete dei dealer affiliati, che nel solo primo semestre hanno processato oltre 4.200 pratiche, che hanno contribuito ad una crescita complessiva del fatturato nazionale del +117%. A partire dai primi mesi del 2021 si è registrato un aumento dei costi dei materiali utilizzati per la produzione, in primis l'alluminio, oltre a componentistiche in acciaio, tessuti, materiali per imballi; nel primo semestre l'impatto risulta limitato, mentre ci aspettiamo che possa aumentare nella seconda metà dell'anno. Sui mercati esteri, seppur senza la spinta di iniziative agevolate da modifiche legislative o fiscali, GIBUS ha registrato vendite in crescita del +63%, trend di fondo che riteniamo possa proseguire anche nella seconda metà dell'esercizio."

(RV - www.ftaonline.com)