La Borsa di New York ha chiuso la seduta in forte ribasso penalizzata dal tonfo dei colossi tecnologici. Il Dow Jones ha perso il 3,12%, l'S&P 500 il 3,56% ed il Nasdaq Composite il 4,99%. Alphabet ha lasciato sul terreno il 4,71%, Apple il 5,57%, Microsoft il 4,36%, Meta Platforms il 6,77%, Amazon il 7,56%. Tra i titoli a maggiore capitalizzazione male anche Tesla (-8,33%).
Mercoledì Wall Street ha chiuso in forte rialzo spinta dalle rassicurazioni del numero uno della Fed, Jerome Powell, che esclude aumenti dei tassi superiori al messo punto percentuale.Gli investitori però temono che l'attuale piano di aumento dei tassi non sia sufficiente a raffreddare l'inflazione costringendo la banca centrale americana ad interventi più drastici.
Tra gli altri titoli in evidenza TripAdvisor +5,09%. L'azienda del Massachusetts ha comunicato una trimestrale complessivamente positiva e annunciato il nome del nuovo chief executive. Nel primo trimestre TripAdvisor ha registrato perdite nette in riduzione da 80 a 34 milioni di dollari. Su base rettificata il rosso è sceso da 39 a 9 centesimi per azione, appena sopra agli 8 centesimi del consensus di FactSet. I ricavi sono più che raddoppiati a 262 milioni, contro i 253 milioni stimati dagli analisti. Matt Goldberg, manager con esperienze nei settori di media e advertising, a inizio luglio diventerà chief executive di TripAdvisor al posto del co-fondatore Stephen Kaufer, che in novembre aveva anticipato l'intenzione di lasciare dopo oltre 20 anni.
Twitter +2,75%. Elon Musk ha ottenuto un finanziamento da 7,14 miliardi di dollari per l'Opa sul social media.
eBay -11,72% dopo la deludente guidance relativa al secondo trimestre. Nei primi tre mesi dell'anno eBay ha registrato perdite da attività ricorrenti per 1,34 miliardi di dollari (in buona parte sugli investimenti azionari) contro i 641 milioni di utile di un anno prima. Su base rettificata l'eps è sceso da 1,09 a 1,05 dollari, sopra però agli 1,03 dollari del consensus di FactSet. I ricavi sono calati da 2,64 a 2,48 miliardi, contro i 2,46 miliardi attesi. Per l'attuale trimestre eBay prevede ricavi compresi tra 2,35 e 2,40 miliardi di dollari, a fronte di un eps rettificato di 87-91 centesimi (2,54 miliardi e 1,01 dollari rispettivamente il consensus di FactSet).
Sul fronte macroeconomico le nuove richieste di sussidi di disoccupazione, secondo quanto comunicato dallo U.S. Deparment of Labor (il ministero del Lavoro di Washington), sono salite nella settimana chiusa il 30 aprile a 200.000 unità, contro le 181.000 della lettura finale relativa alla precedente settimana e le 182.000 del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.
Il costo del lavoro (a esclusione del settore agricolo), secondo quanto comunicato dallo U.S. Bureau Of Labor Statistics (Bls, ente statistico alle dipendenze del ministero del Lavoro di Washington), nel primo trimestre 2022 è rimbalzato in Usa dell'11,6% sequenziale, contro il rialzo dell'1,0% della lettura finale relativa all'ultimo periodo dello scorso anno (0,3% nel terzo trimestre) e sopra al progresso del 10,5% del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.
La produttività (escluso il settore agricolo), secondo quanto comunicato dallo U.S. Bureau Of Labor Statistics (Bls, ente statistico alle dipendenze del ministero del Lavoro di Washington), nel primo trimestre 2022 è calata del 7,5% sequenziale, contro il rialzo del 6,3% della lettura finale relativa all'ultimo periodo dello scorso anno (5,0% la flessione del terzo trimestre) e il declino del 5,2% del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.

(RV - www.ftaonline.com)