Gismondi 1754, storica Società genovese che da sette generazioni produce gioielli di altissima gamma, comunica di aver concluso importanti "Special Sales" nelle prime settimane di marzo tra Europa, USA e Africa per complessivi 715.000 euro. Le special sales riguardano il "su misura" griffato Gismondi 1754, ovvero gioielli tailor made che vengono realizzati secondo le specifiche richieste del cliente, attraverso un rapporto di massima fidelizzazione che consente alla Società di mettere a segno importanti vendite anche in questa fase in cui le boutique sono chiuse per le misure restrittive dovute dal lockdown.

Nel dettaglio, per quanto riguarda il mercato europeo, la boutique storica di Genova ha messo a segno una vendita di un singolo gioiello ad un cliente internazionale dal valore pari a 154.000 euro, mentre il negozio di St. Moritz in Svizzera ha realizzato vendite per 437.000 euro, di cui 305.000 da una singola vendita di un anello in oro e diamanti, più ulteriori sette pezzi. Negli Stati Uniti, nello stesso mese di marzo, il concessionario Neiman Marcus di St. Louis (Missouri) ha realizzato una vendita di due preziosi pari a 18.000 euro.

Lo stesso concessionario ha, inoltre, acquistato la collezione Genesi di Gismondi 1754 per un valore complessivo pari a 32.000 euro. Si tratta di un evento significativo in quanto, tradizionalmente, la nota catena americana del lusso è solita richiedere gioielli in "consignment" da selezionare, per poi fatturare solo il venduto. Il concessionario di St. Barth nelle Antille francesi ha concretizzato una vendita speciale di due oggetti dal valore di 68.000 euro.

Buoni riscontri iniziano ad arrivare anche dall'Africa dove, a poco più di un mese dall'accordo di collaborazione con una nuova agente di vendita per gli Stati del Ghana, Nigeria e Costa d'Avorio, il concessionario ghanese ha messo a segno una vendita pari a euro 38.000, a conferma di una filosofia commerciale fortemente basata sulla scelta di professionisti con grande expertise, forte credibilità e relazioni consolidate presso le comunità e le aree geografiche in cui operano.

Massimo Gismondi, Ceo di Gismondi 1754, ha dichiarato: "Ci teniamo a condividere questi risultati davvero notevoli realizzati a marzo, in una fase di parziale lockdown mondiale, perché testimoniano come la politica del tailor made di Gismondi1754 è determinante per concludere vendite davvero importanti. L'acquisto diretto da parte di Neiman Marcus di una nostra collezione rappresenta, inoltre, un significativo apprezzamento da parte del concessionario americano, che per noi fa un'eccezione rispetto alla propria politica commerciale. E' altresì significativo che il negozio di St. Moritz, nonostante la chiusura forzata, stia performando sopra ogni aspettativa, confermando le "Special Sales" un elemento strategico di valore per Gismondi 1754".

Tutte le vendite indicate nel presente comunicato sono già state fatturate e contabilizzate dalla Società e andranno a rappresentare parte dei ricavi dalle vendite del primo trimestre 2021 che Gismondi 1754 annuncerà il prossimo 19 aprile.

(GD - www.ftaonline.com)