Ferrari è in moderato guadagno a 167,60 euro e ha oscillato nella seduta tra 166,25 e 170,80. Ieri c'è stato il Capital Markets Day, oggi gli analisti aggiustano giudizi e target. Per Banca Akros il rating sale ad "accumulate" da "neutral" e il target a 195 euro da 215 euro. Per Intesa Sanpaolo il giudizio sale ad "add" da "hold" con target che scende a 195,5 euro da 230 euro. Equita Sim conferma invece il giudizio "hold" con prezzo obiettivo a 195 euro. Per gli esperti il piano strategico è ragionevole, in continuità con la strategia adottata finora. Per Equita Sim il 2022 resta confermato nella parte alta della guidance ed Ebitda 2023 a 1,8-2 miliardi. Jefferies infine conferma il giudizio "underperform" con prezzo obiettivo a 130 euro. Per gli analisti la valutazione del titolo è nella parte molto alta dei multipli del lusso. Graficamente la situazione è delicata: i prezzi sono scesi in settimana sotto il minimo del "martello invertito" (inverted hammer, candela molto significativa come supporto) dell'8 marzo a 164,95. Il segnale ribassista verrebbe negato solo da una chiusura di seduta sopra area 172. In quel caso spazio per il test a 187 del 50% di ritracciamento del ribasso dal top di aprile. Sotto area 161 invece primo supporto a 154,40, minimo di marzo 2021, poi in area 150 euro.

(AM - www.ftaonline.com)