Il Consiglio di Amministrazione di GO internet S.p.A. approva la Relazione Semestrale Consolidata redatta secondo i principi contabili IAS/IFRS.

• Ricavi di vendita pari a Euro 4,49 milioni (Euro 2,93 milioni al 30 giugno 2020)
• EBITDA pari a Euro 0,01 milioni (Euro 0,45 milioni al 30 giugno 2020)
• Risultato Netto pari a Euro -1,72 milioni (Euro -1,32 milioni al 30 giugno 2020)
• Cash flow operativo pari a Euro 3,98 milioni (Euro -1,64 milioni al 30 giugno 2020)
• Posizione Finanziaria Netta pari a Euro 7,97 milioni (Euro 11,69 milioni al 31 dicembre 2020)

La maggiore concentrazione sul segmento business, forte dell'ingresso a fine 2020 della controllata XStream S.r.l., si conferma la scelta corretta: sebbene con qualche difficoltà riscontrata sul segmento consumer, il Gruppo GO prosegue con le linee guida del Piano Industriale 2020. Gli sviluppi avviati nel corso dell'anno ci permettono di approcciare segmenti a maggiore valore aggiunto come quello delle reti private per aziende multisede, delle soluzioni SD-WAN e della Cyber Security. I risultati della semestrale 2021 registrano una riduzione di marginalità in parte prevista in esito all'inserimento di nuove figure manageriali e nuove competenze, necessarie per gli sviluppi sopra menzionati e incrementare i volumi di vendita di servizi alle imprese, e in parte determinata dalle difficoltà riscontrate sul segmento della connettività consumer FWA (4G e WiMAX) nei confronti delle quali sono state adottate misure di contenimento: in particolare grazie agli accordi conclusi nel mese di luglio, la società ha ampliato il portafoglio di tecnologie disponibili anche alle soluzioni FTTH (Fiber to the Home) e FTTCab (Fiber to the Cabinet) di TIM incrementando notevolmente il bacino di utenti potenzialmente servibili da GO internet nell'attesa degli sviluppi su larga scala di soluzioni 5G per riprendere la spinta anche in ambito FWA.

(RV - www.ftaonline.com)