Debole Hera (-0,8%) in scia all'andamento delle utility penalizzate dal rialzo dei rendimenti: quello del BTP decennale si attesta a 0,91% da 0,87% alla chiusura di venerdì. Il CdA ha autorizzato nuova emissione obbligazionaria e riacquisto di taluni prestiti obbligazionari. Il titolo estende la flessione avviata dai top di agosto, dopo la mancata rottura dei massimi di giugno a 3,77 circa, fino a 3,58 circa, avvicinando i minimi di luglio a 3,35 euro. Sotto questo limite il ribasso assumerebbe tinte più forti mettendo nel mirino area 3,24, minimi di aprile e trend line che sale dai bottom di un anno fa. Il ritorno sopra la media esponenziale a 50 sedute, ora a 3,58 riporterebbe i prezzi su un cammino di crescita.

(CC - www.ftaonline.com)