Il Consiglio di Amministrazione di *Italian Exhibition Group (IEG) *società leader in Italia nell'organizzazione di eventi fieristici internazionali e quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., ha approvato in data 18 marzo 2021 ilBilancio Consolidato e il Progetto di Bilancio che verrà sottoposto all'approvazione dell'Assemblea degli Azionisti in data 29 aprile 2021, relativi all'esercizio chiuso al 31 dicembre 2020.

*Principali risultati consolidati dell'esercizio 2020
*I *ricavi totali *del Gruppo del 2020 si attestano a 79,8 milioni di euro, in calo del 55,3% rispetto ai 178,6 milioni del 2019. Gli ottimi risultati messi a segno nei primi due mesi dell'anno, che hanno sostanzialmente determinato una crescitadel periodo pari a 2,6 milioni di euro (+1,5%), sono stati annullatidagli effetti della pandemia che ha causato una riduzionecomplessivadei ricavi di 101,3 milioni di euro (-56,7%) rispetto al 2019. La flessibilità della struttura dei costi operativi, che caratterizza sostanzialmente tutte le linee di business del Gruppo, le misure adottate dal management per contrastare gli effetti economici della crisi e il ricorso agli ammortizzatori sociali hanno consentito di attenuare l'impatto della contrazione dei ricavi sui risultati operativi del Gruppo.

L'*EBITDA 2020 *è rimasto in territorio positivo, attestandosi a 1,8 milioni di euro rispetto ai 41,9 milioni dell'anno precedente. L'EBIT del 2020, sul quale incidono svalutazionidi immobilizzazioni per circa 4,7milioni dieuro, evidenzia una perdita di 21,6milioni di euro contro il risultato positivo di 24,0milioni del 2019.

Il *Risultato Prima delle Imposte *evidenzia una perdita di 17,5 milioni di euro –rispetto al risultato positivo di 19,7 milioni del 2019 –dopo averbeneficiato di un utile della gestione finanziariadi 5,4 milioni di euro (contro un onere di 4,1 milioni di euro del 2019) ottenuto prevalentemente a seguito della rideterminazione, per 9,3 milioni di euro, dei debiti per put options concesse alle minorities di alcune società controllate.

Il Risultato del Periodo del Gruppo, dopo la contabilizzazione di imposte anticipate sulle perdite fiscali del periodo (a seguito anche dell'esercizio dell'opzione del regime impositivo del consolidato fiscale a partire dall'anno 2020), evidenzia una perdita di 12,5 milioni di euro – rispetto all'utile di 12,6 milioni del 2019.

Il *Risultato del Periodo di pertinenza *degli azionisti della Capogruppo mostra una perdita di 11,3 milioni di euro contro l'utile di 12,9 milioni di euro del 2019.

La *Posizione Finanziaria Netta *al 31 dicembre 2020 ammonta a 129,1 milioni di euro, evidenziando un aumento dell'indebitamento netto di 24,6 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2019.
La PFN "monetaria" – che quindi non tiene conto del debito di 24,5 milioni di euro derivante dall'applicazione dell'IFRS 16, degli eventuali debiti finanziari per future put options pari a 5,8 milioni di euro e per strumenti finanziari derivati per 5,5 milioni di euro – si attesta a 93,3 milioni di euro, incrementando di 40,1 milioni rispetto a fine 2019.

Parallelamente le componenti non monetarie della PFN appena citate, al 31 dicembre 2020 pari a 35,8 milioni di euro, mostrano una riduzione di 15,4 milioni di euro rispetto alla situazione al 31 dicembre 2019 principalmente per effetto della sopracitata rideterminazione dei debiti per put options.

Il *patrimonio netto consolidato *al 31 dicembre 2020 ammonta a 93,0milioni di euro, in riduzione di 13,1 milioni rispetto ai 106,1 milioni del31 dicembre 2019.Risultati per area di attività dell'esercizio 2020Il "core business" del Gruppo, costituito dall'organizzazione diretta di manifestazioni fieristiche, ha rappresentato nell'anno il 66,4% dei ricavi complessivi, pari a 53,0 milioni di euro, e mostra un decremento di 44,6 milioni di euro (-45,7%) rispetto all'anno precedente.
Come per i ricavi complessivi, anche per questa linea di business lacontrazione è stata il frutto di differenti fattori. Innanzitutto, il comparto ha registrato una sensibile crescitanei mesi antecedenti lo scoppio della pandemia ("Effetto Pre-Covid19") di 2,6 milioni di euro (+2,6%) realizzata grazie agli ottimi risultati delle manifestazioni leaderSigep e VicenzaOro. Questa crescita è stata completamente assorbita dagli effetti della pandemia ("Effetto COVID-19")che hanno determinato una riduzione complessiva di ricavi di47,6 milioni di euro(-48,7%).
Questa complessiva perdita di ricavi è imputabile per 37,4 milioni (-38,3%) alla cancellazione di eventi ("Effetto Covid-19 cancellati")e per i restanti 10,2 milioni (-10,4%) alle contrazioni subite dalle manifestazioni chesi sono svolte nei limitati periodi di riapertura dell'attività("Effetto Covid19-svolti").

Nel 2020 si è tenuto solo un piccolo Evento Ospitato, mentre il 2019 aveva goduto dello svolgimento di importanti eventi quali Macfrut ed Expodental. Gli Eventi Congressuali consuntivano nell'anno ricavi pari a 2,5 milioni di euro, mostrando una contrazione di 12,9 milioni di euro (-83,5%) rispetto al 2019, interamente imputabile all'effetto COVID-19.
Le misure anti-contagio hanno consentito lo svolgimento di una limitata attività a partire dalla fine del mese di agosto, mentre dalla fine del mese di ottobre è stato possibile svolgere eventi solo in modalità digitale.
I ricavi dei Servizi Correlati -rappresentati da allestimenti, ristorazione e pulizie - nel 2020 rappresentano il 26,5% dei ricavi complessivi ed ammontano a 21,2 milioni di euro, in riduzione di circa 36,6milioni di euro (-63,4%) rispetto al 2019 a causa della pandemia. L'attività del settore degli allestimenti, che nei primi mesi dell'anno aveva consuntivato risultati in linea con il medesimo periodo del 2019, a partire dal mese di marzo è stata soggetta a blocco e parziale ripresa seguendo le stesse dinamiche dell'attività fieristica. Simile andamento è stato registrato dalle attività di ristorazione e pulizie a servizio degli eventi fieristici e congressuali. Solamente i servizi di pulizie sono rimasti operativi per tutto l'anno, seppur con valori molto più contenuti, grazie ai lavori di sanificazione.

L'"Effetto Covid19" ha comportato una perdita di ricavi di 37,6 milioni di euro (-65,0%), di cui 33 milioni di euro (-57,1%) a causa del sopracitato "Effetto Covid-19 cancellati" e 4,6 milioni di euro (-7,9%) per l'"Effetto Covid-19 svolti".

*Risultati della Capogruppo Italian Exhibition Group S.p.A. e proposta di destinazione del risultato d'esercizio
*La Capogruppo Italian Exhibition Group S.p.A. chiude l'esercizio 2020 con ricavi complessivi pari a 60,3milioni di euro, un EBITDA di 5,6 milioni di euro e unaperditadi 12,7 milioni di euro.Il CdA proporrà all'Assemblea dei Soci di destinare il risultato d'esercizio alla riserva "Perdite a nuovo".

*Eventi successivi alla chiusura dell'esercizio ed evoluzione prevedibile della gestione
*Nel corso dei primi mesi del 2021 l'andamento della pandemia non ha mostrato significativi miglioramenti anche per effetto della comparsa delle cosiddette "varianti"del viruse nonostante l'inizio della campagna vaccinale che sta proseguendo a rilento rispetto ai piani inizialicomunicati dalle autorità governative.

Conseguentemente, in data 13 gennaio 2021, il Consiglio dei Ministri ha prorogato al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza e con il DPCM del 2 marzo 2021 è stato confermato il blocco dell'attività fieristica e congressuale fino al 6 aprile 2021. Anche a livello internazionale permangonofortilimitazioni agli spostamenti a causa dell'adozione generalizzata di forti misure restrittive.

La persistente situazione di incertezza ha comportato l'individuazione di nuove date per gli eventi organizzatie ospitatitradizionalmente programmati nel primo semestre dell'annoe, per taluni, la riconversione in eventi "full digital", come SigepExp (15-17 marzo) e WeAre(23 marzo, nel settore della gioielleria, adArezzo). L'attività in presenza è ripresa solo all'estero con la prima edizione dell'evento Dubai Muscle Classicdi febbraio, la più grande gara di bodybuilding degli UAE, organizzata dalla neoacquisita HBG Events FZ LLC.

In questo contesto di grande complessità, la Società continuerà a operareal fianco dei propri clienti perconsentirgli di rimanere in contatto con il proprio mercato e per organizzare al meglio la ripartenza degli eventi in presenza.

Proseguirà nel piano di azione definito per tutelare la sicurezza e la salute di tutti gli stakeholders e per contrastare gli impatti economico-finanziari della crisi.Infine, la Società lavorerà alla riprogettazione del futuro,puntando sia sull'attività internazionale sia sullo sviluppo dei servizi attraverso un nuovo mix fisico-digitale.In particolare, nei mesi di sospensione delle attività in presenza la Società ha intensificato la valutazione delle ipotesi di espansione sul piano internazionale.

La strategia in atto mira a presidiare i principali mercati internazionali nei settori di punta del proprio portafoglio: Food, Oro, Ambiente e Fitness/Wellness. A tal proposito verranno comunicate a breveimportanti operazioni di espansione internazionale su alcuni di questi prodotti.Pur in questa difficile situazione, la Società guarda al futuro con fiducia e continueràad operare con determinazione, convinta della strategicità del settore fieristico –e del proprio ruolo –quale strumento di politica industriale e di internazionalizzazione al servizio delle imprese del nostro Paese che stanno testimoniando un grande desiderio di ripartenza e di ritorno agli eventi in presenza.

*Prosegue su nuove basi il percorso di aggregazione con Bologna Fiere
*La Società, confermando la validità industriale del progetto e la determinazione nel perseguirlo, rende noto che continuerà a lavorare per verificarne la fattibilità, considerando gli orientamenti espressi dagli azionisti di riferimento, le intenzioni dalla Regione Emilia-Romagna (azionista di entrambe le società) e tenuto altresì conto della complessità dello stesso e del contesto macroeconomicoe pandemico. Alla luce di quanto sopra, si comunica che le previsioni contenute nel term-sheetnon vincolante sottoscritto in data 15 ottobre 2020 e comunicato al mercato devono intendersi superate in quanto non contemplavano un maggior ruolo per l'azionista Regione Emilia-Romagna.


Italian Exhibition Group S.p.A. rende noto che il Progetto di Bilancio di Esercizio 2020 e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2020, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 18 marzo 2021, sarà messo a disposizione del pubblico nei termini di legge presso la sede legale della Società, Via Emilia 155, Rimini, presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato di 1INFO Storage disponibile all'indirizzo www.1info.it, e sarà altresì consultabile sul sito Internet della Società all'indirizzo www.iegexpo.itnellaSezione Investor Relations.


Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti societari, Roberto Bondioli, dichiara ai sensi del comma 2 art.154 bis del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed allescritture contabili. I risultati dell'esercizio 2020 saranno illustrati nel corso di una conference call con la comunità finanziaria fissata per oggi alle ore 18,00 (CET). La presentazione sarà disponibile nella sezione Investor Relations del sito www.iegexpo.itapartire dalle ore 17,45.


Il dott. Bondioli nominato Amministratore delegato di Pro.Stand S.r.l.. Il ruolo di Dirigente preposto temporaneamente affidato al CFO della Società
Italian Exhibition Group S.p.A. ha chiesto al dott. Roberto Bondioli, Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari, di assumere per alcuni mesi il ruolo di Amministratore Delegato della controllata Pro.Stand Srl. Per il periodo in cui il dott. Bondioli rivestirà la carica di amministratore esecutivo della controllata, il Consiglio di Amministrazione di IEG ha affidato il ruolo di Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari al Group CFO dott.Carlo Costa.


*Approvazione della Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari e della Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti
*Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari relativa all'esercizio 2020ai sensi dell'art. 123-bis del D. Lgs. n. 58/1998 come successivamente modificato (il "TUF") e la Relazione sulla Politica in materia di remunerazione per il 2021e sui compensi corrisposti agli amministratori e ai dirigenti con responsabilità strategiche della Società nell'anno 2020 ai sensi dell'art. 123?ter del TUF e dell'art. 84?quater e dell'Allegato 3A, Schema 7-bis del Regolamento CONSOB n. 11971/1999 (il "Regolamento Emittenti"). Le suddette relazioni saranno messe a disposizione del pubblico, nei termini di legge, presso la sede legale della Società, Via Emilia 155, Rimini e sul sito internet della Società www.iegexpo.it, Sezione Corporate Governance.


*Dichiarazione consolidata Non Finanziaria
*Siccome nel corso dell'esercizio 2020 il Gruppo ha avuto, in media, un numero di dipendenti inferiore alla soglia dimensionale di 500 unità (art. 2 D. Lgs. 254/16), la Capogruppo non è più obbligata alla redazione della Dichiarazione Consolidata di carattere non finanziario (cosiddetta "DNF") richiesta dal D. Lgs. 254/16. Tuttavia, al fine di proseguire nel percorso di massima trasparenza nella comunicazione, il Consiglio di Amministrazione della Capogruppo ha deciso di continuare a dare informativa sulle performance non finanziarie del Gruppo redigendo, su base volontaria, un Bilancio di Sostenibilità che sarà prossimamente messa a disposizione del pubblicopresso la sede legale della Società, Via Emilia 155, Rimini e sul sito internet della Società www.iegexpo.it, Sezione Investor Relations.


*Convocazione dell'Assemblea Ordinaria degli Azionisti
*Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la convocazione dell'Assemblea degli azionisti in sede ordinaria e straordinaria per il giorno 29 aprile 2021in unica convocazione.L'Avviso di Convocazione corredato da tutte le informazioni prescritte dall'art. 125?bis del TUF, così come tutta la documentazione che sarà sottoposta all'Assemblea ai sensi degli artt. 125?ter e 125? quater del TUF saranno messi a disposizione del pubblico, nei termini di legge, presso la sede legale della Società, Via Emilia 155, Rimini e sul sito internet della Società www.iegexpo.it, Sezione Corporate Governance. L'Avviso di Convocazione sarà altresì pubblicato sul quotidiano Italia Oggientro i termini di legge.

(GD - www.ftaonline.com)