Mercato azionario giapponese negativo. Il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 27522,26 punti, -0,90% rispetto alla chiusura precedente (27772,93). La settimana va in archivio con una performance pari a -2,14%. L'indice nipponico torna a perdere terreno dopo il rimbalzo di ieri e si conferma esposto al rischio di un test di 26900 (minimo di agosto ed ex resistenza a dicembre 2020): si tratta di un supporto determinante in ottica di medio-lungo termine dato che in caso di violazione verrebbe completato il potenziale doppio massimo in formazione dallo scorso febbraio, figura ribassista con obiettivo ideale a 23500 circa. Per scongiurare questo scenario i corsi dovrebbero riposizionarsi rapidamente sopra i 27900 e quindi superare la linea che scende dal picco di settembre, ora in transito per 29100 circa.

(Simone Ferradini)