Piazza Affari positivo ma sui minimi di giornata. Il Ftse mib cresce dello 0,3%, il Ftse Italia All Share dello 0,4% e il Ftse Italia Star dello 0,8%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 17 settembre:

A2a

A2a ha riconosciuto in area 1,75 una base dalla quale tentare di recuperare quanto perso nell'ultimo mese. Nel caso di stabilizzazione oltre 1,82 euro giungerebbero segnali convincenti di ripresa preludio al ritorno sui top di agosto a 1,96 ed eventualmente verso obiettivi di medio termine a 2,12 euro. La violazione di 1,75 darebbe invece continuità alla correzione aprendo la strada al ritorno sui minimi di luglio a 1,65 circa.

  • Target: 1,86 euro
  • Negazione: 1,75 euro
  • RSI (14): neutrale

Atlantia

Atlantia in cerca di spunti a ridosso della media esponenziale a 50 sedute, a 15,60 circa. La permanenza sopra quota 15,30 e l'eventuale ritorno oltre area 16,00 permetterebbero al titolo di slanciarsi verso le importanti resistenze a 16,80/16,90, oltre le quali si aprirebbero spazi di crescita verso 18,50 e poi 19,40 euro. Sotto 15,30 rischio invece di affondo in area 14,40, con supporto intermedio a 15,10.

  • Target: 16,80 euro
  • Negazione: 15,30 euro
  • RSI (14): neutrale

Banca Generali

Rallenta la corsa di Banca Generali dopo il test dei nuovi record a 39,65 euro. La pausa potrebbe aiutare a stemperare i segnali di eccesso presenti sui principali oscillatori grafici, permettendo al titolo di raccogliere nuove forze per estendere il rally verso target posizionabili tra 40 e 42 euro. Sotto quota 36,80/37 rischio di approfondimenti verso 35,50 e 34 euro, minimi di luglio a 34 euro.

  • Target: 42 euro
  • Negazione: 36,80 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli tenta di reagire alle vendite dell'ultimo mese e di riportarsi sopra area 48, recentemente messa sotto pressione. Il ritorno sopra quota 51,10 farebbe ben sperare in un riavvicinamento ai top di agosto a 57,60 euro ed evetualmente di un allungo verso quota 60. Al contrario, sotto 46,40 la correzione rischia di assumere toni preoccupanti preludendo a cali verso 44,40 euro almeno.

  • Target: 60 euro
  • Negazione: 46,40 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)