Piazza Affari vira in positivo dopo la Bce. Il Ftse mib sale dello 0,10%, il Ftse Italia All Share dello 0,07% mentre il Ftse Italia Star scende dello 0,08%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 9 settembre:

Piovan

Piovan si allunga fino ai massimi di maggio a 9 euro creando le premesse per la riattivazione dell'uptrend verso target a 9,39, sui record post quotazione di ottobre 2018, poi fino ad area 10,20, lato alto del canale che sale dallo scorso autunno. Sotto quota 8,00 rischio di discese verso 7,60/7,70, base del citato canale e riferimento determinante nel medio termine.

  • Target: 10,20 euro
  • Negazione: 8,00 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Digital Bros

Digital Bros si spinge su nuovi record a quota 31,30 a contatto con il limite superiore del canale che sale da dicembre 2020. L'arrivo su questi livelli e l'ipercomprato presente da settimane sui principali oscillatori grafici rende probabile una pausa prima che i prezzi possano estendere ulteriormente al rialzo. Discese fino a 29 circa non modificherebbero l'impostazione spiccatamente rialzista del titolo.

  • Target: 32 euro
  • Negazione: 29 euro
  • RSI (14): ipercomprato

OVS

OVS ha invertito bruscamente la rotta dopo essersi scontrato con la resistenza a 1,90 circa, massimi di giugno. Se il ribasso dovesse proseguire sotto 1,642, minimo di agosto e trend line che sale dallo scorso autunno, il quadro grafico peggiorerebbe sensibilmente preludendo a un affondo in area 1,50.

  • Target: 2 euro
  • Negazione: 1,642 euro
  • RSI (14): neutrale

Unipol

Unipol ha perso quota dopo aver avvicinato il top del 18 maggio a 5,11 euro. La discesa ha comportato la ricopertura del gap del 23 agosto a 4,89 ma potrebbe proseguire fino a 4,76, media esponenziale a 50 giorni. Netto peggioramento sotto questi livelli per supporti in area 4,50. Oltre quota 5,00 i segnali di allarme rientrerebbero.

  • Target: 5 euro
  • Negazione: 4,50 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)