Piazza Affari rimbalza dopo il sell-off di giovedì. Il Ftse mib sale dell'1,4%, il Ftse Italia All Share dell'1,3% e il Ftse Italia Star dello 0,8%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 9 luglio:

Tenaris

Tenaris ha reagito dopo aver messo nuovamente sotto assedio a 8,50 circa la base della fase laterale disegnata dai top di marzo. La tenuta di questo riferimento lascia aperta l'ipotesi di un nuovo confronto con la resistenza a 10 euro, oltre la quale il rally partito lo scorso autunno ripartirebbe verso target a 11,50. Sotto 8,50 attesi cali fino a 7,70, base del gap rialzista del 25 febbraio.

  • Target: 10,00 euro
  • Negazione: 8,50 euro
  • RSI (14): neutrale

Terna

La reazione che Terna ha avviato dai supporti a 6,20 si è interrotta prima di completare la ricopertura del gap lasciato aperto il 21 giugno, con lato alto a 6,52 euro. Resta valida l'ipotesi di un allungo fino a 6,67, top di giugno e ostacolo critico in ottica temporale più ampia. Sotto 6,20 rischio invece di affondo verso quota 6,00.

  • Target: 6,67 euro
  • Negazione: 6,20 euro
  • RSI (14): neutrale

Unicredit

Momento delicato per Unicredit dopo la correzione avviata a giugno. I prezzi hanno dimezzato il rialzo in atto da aprile e potrebbero scendere ulteriormente puntando alla ricopertura del gap del 6 maggio a 8,85 euro, dove transita in questo momento la trend line che sale dallo scorso autunno. Per allentare le pressioni negative i prezzi dovranno tornare sopra area 10,00.

  • Target: 10 euro
  • Negazione: 8,85 euro
  • RSI (14): neutrale

Biesse

Biesse oscilla da oltre un mese in un range laterale compreso tra 27,10 e 29,30 euro. Oltre il limite superiore il titolo potrebbe tornare a confrontaresi con i massimi di maggio a 30,86 euro. Sotto 27,10 atteso invece un affondo in area 24,10, minimi di maggio e base del canale che sale dai minimi del 2020.

  • Target: 30,86 euro
  • Negazione: 27,10 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)