Piazza Affari positiva sostenuta dal comparto bancario e petrolifero. Il Ftse mib sale dello 0,5%, il Ftse Italia All Share dello 0,4% e il Ftse Italia Star dello 0,1%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 14 settembre:

El.En.

El.En. arretra dai record a 15,30 euro dimostrando affaticamento dopo aver raggiunto il lato superiore del canale che sale dai minimi di maggio. Il trend resta tuttavia ben impostato al rialzo con i prezzi che potrebbero raggiungere target a 15,90/16 nel caso di rottura dei massimi recenti. Sotto 13,40 primi segnali di debolezza per supporti a 12,76, media mobile a 50 giorni.

  • Target: 15,90 euro
  • Negazione: 13,40 euro
  • RSI (14): neutrale

Fiera Milano

Fiera Milano rimbalza dop il test della media mobile esponenziale a 50 sedute che ha sapunto contenere le vendite aviate a fine agosto. Il titolo ha ottime chance per riveere area 3,85/3,90, punto di passaggio della trend line che scende dai top di aprile. Oltre questo riferimento possibile allungo verso i 4,00 euro ma solo il ritorno in pianta stabile sopra quest'area permetterebbe al titolo di consolidare i progressi e di estendere il movimento partito lo scorso autunno verso almeno 4,93 circa, base del gap di febbraio 2020. Discese sotto 3,40 metterebbero in discussione le attese di crescita anticipando il ritorno in area 2,90/3,00.

  • Target: 4 euro
  • Negazione: 3,40 euro
  • RSI (14): neutrale

Unipolsai

Unipolsai si muove per vie laterali seguendo il tracciato della linea che scende dai top di maggio, ora a 2,44 circa. La discesa da tali massimi ha comportato la violazione delle medie mobili a 50 e 100 giorni, passanti da area 2,40, e un successivo recupero a partire dai supporti a 2,28 circa in direzione del fascio di medie. Alla violazione di area 2,28, punto di passaggio della linea che sale dai bottom di marzo 2020, si assisterebbe a un rapido deterioramento delle prospettive grafiche per supporti a 2,15 circa e a 1,90. Oltre quota 2,45/2,50 i segnali di allarme rientrerebbero creando le premesse per un allungo verso 2,60 e 2,77.

  • Target: 2,60 euro
  • Negazione: 2,28 euro
  • RSI (14): neutrale

Amplifon

Amplifon tenta di arginare la pressione dei venditori che nelle ultime sedute hanno portato alla violazione della media esponenziale a 50 sedute a 42,25 circa. Il ribasso potrebbe tuttavia proseguire fino ad area 38/40, linea che sale dai minimi di marzo, prima di trovare un valido supporto dal quale tentare una reazione. Una stabilizzazione al di sopra di 42,70 riporterebbe invece fiducia negli acquisti.

  • Target: 42,70 euro
  • Negazione: 38 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)