illimity Bank S.p.A. ("illimity" o la "Banca") annuncia di aver siglato un accordo finalizzato all'acquisizione di un portafoglio composto da contenziosi connessi a riserve tecniche da appalti ("Public Procurement Claim" o "PPCs") per un face value complessivo di circa 1,8 miliardi di euro, detenuto da fondi gestiti da società affiliate di Apollo Global Management (i "Fondi Apollo"). Tali posizioni sono riferibili a contenziosi avviati da società di costruzioni nei confronti di enti appaltanti pubblici e finalizzati al risarcimento di costi imprevisti sostenuti nella realizzazione di opere infrastrutturali che, nello specifico, sono state tutte completate e collaudate. L'operazione si articola in due sub-portafogli. Il primo, con un face value complessivo pari a circa 546 milioni di euro e incassi attesi nel breve termine, sarà acquistato da illimity, mentre il secondo, con face value di oltre 1,2 miliardi di euro, verrà acquistato da un nuovo veicolo di cartolarizzazione i cui noteholders saranno illimity – senior noteholder - e i Fondi Apollo. Apeiron Management S.p.A., advisor e investitore indipendente, che ha originato, strutturato e perfezionato l'investimento iniziale in collaborazione con i Fondi Apollo, ha curato il servicing dell'intero portafoglio fin dall'inizio e manterrà tale incarico dopo il completamento della transazione. Con questa operazione, illimity conferma la propria capacità di operare in segmenti di mercato ad elevata specializzazione tecnica e alta redditività, come già fatto con la creazione dei desk specialistici nei settori energy, real estate e leasing. Includendo l'operazione annunciata oggi, il valore complessivo dei crediti acquistati dalla Divisione Distressed Credit di illimity raggiunge circa 9,4 miliardi di euro, mentre sale a circa 5,8 miliardi di euro il GBV dei crediti sottostanti alle operazioni di Senior Financing, per un totale di circa 15,2 miliardi di euro di valore nominale riferibile a operazioni concluse dalla Divisione Distressed Credit dalla sua partenza.

(RV - www.ftaonline.com)